Il governo non dimentichi piccoli editori e digitali. Stampa periodica a colloquio col sottosegretario Crimi

Condividi

Il segretario generale della Unione Stampa Periodica Italiana, Francesco Saverio Vetere, e il vice segretario generale, Sara Cipriani, sono stati ricevuti questo pomeriggio dal sottosegretario con delega all’editoria Vito Crimi.

Il segretario generale dell’Uspi, Francesco Saverio Vetere

I rappresentanti dell’Uspi, fa sapere una nota, hanno riportato al Sottosegretario gli importanti passi avanti compiuti dal settore della piccola e media editoria associata: dal nuovo contratto nazionale di lavoro giornalistico sottoscritto con la Fnsi all’accordo di collaborazione con comScore per la misurazione digitale del traffico dei giornali online.

L’Uspi si è dichiarata pronta a collaborare con Crimi e il dipartimento editoria per cercare soluzioni condivise per superare la crisi del settore editoriale che, conclude la nota, si riverbera principalmente sugli editori medio piccoli tradizionali e online e per incentivare la domanda, in particolare sui giornali digitali.