- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Class Editori, quattro obiettivi in quattro anni: food e wine, educational, big data, televisione

Il Consiglio di Amministrazione di Class Editori Spa ha approvato ieri all’unanimità il nuovo piano industriale 2018 – 2021 conseguente al conferimento del 67,48% di Gambero Rosso e al mutamento del modello di business.

Il conferimento di Gambero Rosso, spiega una nota del gruppo,  ha determinato i seguenti effetti positivi sul bilancio consolidato pro forma del gruppo Class: un fatturato proforma al 31.12.2017 che sale da 66,16 milioni a 82,65 milioni di euro; un ebitda proforma al 31.12.2017 da -7,97 milioni a -4,36 milioni. Anche la tendenza del primo trimestre 2018 evidenzia il beneficio apportato dal Gambero Rosso sia dal punto di vista del fatturato sia con riferimento all’ebitda che per il gruppo Class al 31.03.2018 è stato pari a -0,775 milioni e che con il conferimento di Gambero Rosso si avvicina a un sostanziale pareggio.

Paolo Panerai (foto Olycom)

Il conferimento, prosegue la nota,  ha altresì consentito di completare il cambiamento di modello di business, passando da vendita di contenuti in edicola e abbonamenti e vendita di pubblicità, anche a ricavi per l’utilizzazione dei contenuti ai fini di erogare servizi alle aziende e agli individui. Infatti, con il conferimento, Gambero Rosso apporta una spiccata professionalità in questa direzione, in particolare per l’area Food e Wine, completando le altre F caratteristiche del Made in Italy già presenti in Class Editori e cioè Fashion, Furniture, con la decisiva competenza nel Finance.

Il nuovo piano rispecchia naturalmente il nuovo modello di Business e si basa su quattro pilastri:

1) Integrazione delle strutture di Class Editori e Gambero Rosso con efficienza in più settori: pubblicità; produzioni televisive; amministrazione e finanza; sistemi informativi; presenza all’estero e in particolare in Cina; creazioni di community in fasce di livello medio alto.

2) Sviluppo del settore educational, in cui ambedue le società sono presenti (Class Editori nel settore assicurativo e del risk management; Gambero nei Master e nei corsi professionali, in totale 14 mila iscritti). A ciò si aggiunge l’ Associazione Temporanea di Impresa paritetica costituita con Pegaso, leader dell’università telematica, per l’organizzazione di 74 tra Master e Corsi di perfezionamento attraverso la costituzione di Class Academy, di Milano Finanza Business School e Italia Oggi Business School.

3) Realizzazione insieme a Xinhua News Agency, maggior gruppo multimediale cinese controllato direttamente dallo stato, della piattaforma Belt and Road di informazione, analisi, consulenza, big data per consentire alle aziende italiane di cogliere la straordinaria opportunità del progetto nuova via della seta. Giovedì, 28 giugno si terrà la presentazione della piattaforma durante il convegno Belt and Road, in Borsa Italiana.

4) Riorganizzazione delle attività televisive all’interno della controllata Telesia, la quale, già leader della Go Tv ha l’opportunità di entrare nel mercato delle grandi pianificazioni pubblicitari televisive (pari a 3 miliardi di euro all’anno) grazie all’innovativo sistema WeCounter di rilevamento dell’audience, mentre è in programma il rinnovo di Auditel, per rilevare la total audience.

In virtù del nuovo modello di business e dei suoi quattro pilastri, il piano industriale quadriennale, comprendente la partecipata Italia Oggi, ha i seguenti target al 2021:
Fatturato 117 milioni di euro
Ebitda 19,7 milioni di euro

Con il Piano approvato e con l’attuazione già avvenuta dell’operazione, Gambero Rosso, molto importante per il completamento del nuovo modello di business, viene assicurata una positiva evoluzione economica, finanziaria e patrimoniale del gruppo.