Il Jerry Springer Show, capostipite della tv spazzatura, finisce dopo 27 anni, 4mila puntate e tante botte in diretta

Condividi

Il Jerry Springer Show – capostipite della cosiddetta ‘tv spazzatura’ – finisce dopo 27 anni e 4mila puntate. La notizia è arrivata questa settimana quando lo show ha annunciato senza particolare rilievo che non verranno più prodotti nuovi episodi.

[videojs youtube=”https://youtu.be/wBp5uF6Mm5U”]

Lo show – che al su culmine negli Anno Novanta ha sfidato Oprah Winfrey per la supremazia televisiva diurna – non sparirà del tutto. Nbc Universal ha infatti dichiarato che le reti che avevano acquistato lo spettacolo in syndication avrebbero continuato a trasmetterne le repliche.

The Jerry Springer Show, spiega Wikipedia, è un talk show televisivo statunitense condotto da Jerry Springer trasmesso sia negli Stati Uniti che in altri paesi. Viene registrato allo Stamford Media Center di Stamford in Connecticut ed è distribuito dalla NBC Universal Television Distribution, anche se attualmente non va in onda in alcuna delle stazioni televisive di proprietà della NBC.

The Jerry Springer Show è in apparenza un talk show dove famiglie problematiche o disfunzionali si recano per discutere i loro problemi davanti al pubblico presente in studio, in modo che il pubblico stesso o gli altri ospiti possano offrire loro suggerimenti e consigli su come migliorare o risolvere le varie situazioni. In realtà la trasmissione è diventata una sorta di non plus ultra della cosiddetta televisione spazzatura, dal momento che ogni puntata concentra l’attenzione su argomenti come adulterio, infedeltà, divorzio, omosessualità, omofobia, necrofilia, zoofilia, incesto, pedofilia, pornografia, prostituzione, razzismo, feticismo, travestitismo, deformità fisiche, e molto spesso si conclude con vere e proprie risse tra gli ospiti.