Debutta in Italia Storytel, piattaforma europea di audiolibri

Condividi

Dal 27 giugno è disponibile anche in Italia Storytel, prima piattaforma europea di audiolibri. Il nostro è il 13esimo paese in cui approda il servizio streaming, che, in abbonamento, consente agli utenti un ascolto illimitato, attraverso un’app per smartphone e tablet, disponibile per iOS e Android.

Storytel, spiega una nota stampa, ha debuttato in Svezia nel 2005, e oggi conta oltre 80mila audiolibri in tutte le lingue (1500 quelli in italiano al momento) e più di 27 milioni di ascolti, per un totale di oltre 100 milioni di ore di ascolto annue, in 13 Paesi (Svezia, Norvegia, Danimarca, Olanda, Polonia, Finlandia, Russia, Spagna, India, Turchia, Emirati Arabi, Islanda e Italia). Gli abbonati sono cresciuti di oltre il 100% annuo dal 2010 al 2014 e continuano a crescere del 30-50% anno dopo anno.

Storytel Italia ha stretto accordi con diversi gruppi editoriali ed editori indipendenti, tra i quali il Gruppo Giunti (che comprende i marchi Bompiani e Disney e con cui Storytel Italia ha firmato un accordo di esclusiva), Mondadori (con Rizzoli, Einaudi, Piemme, Sperling & Kupfer), Marsilio, Feltrinelli, Iperborea, Minimum fax, Fazi, Manni, Astoria, Codice, SEM e non solo. Ma nella proposta della piattaforma ci saranno anche titoli in esclusiva.

A guidare la divisione Italiana di Storytel, con la carica di country manager, è Marco Ferrario, fondatore e ceo di Bookrepublic, azienda indipendente che si occupa di editoria e comunicazione digitale. In passato ha trascorso oltre sedici anni in Mondadori, dove ha ricoperto responsabilità sia nel settore digitale che in quello dei libri.

Marco Ferrario