Mediaset boom con la lotteria dei rigori. E i motori di Sky rombano meno

Condividi

La fortuna – e non solo quella – aiuta gli audaci. Vale per gli outsider, che in Russia hanno eliminato squadre più titolate portandole fino ai rigori; vale per Mediaset, che rischiando sui diritti tv dei Mondiali di calcio si trova ad avere acquisito un torneo che anche ieri è stato caratterizzato da partite all’ultimo sangue, cariche di pathos e decise dalla cosiddetta lotteria dei rigori.

Alle 16.00 è iniziata la saga di Russia-Spagna, finita dopo i penalties con l’eliminazione degli iberici. Il match degli ottavi ha ottenuto quasi 6 milioni di spettatori e il 44,3%, conquistando nel momento dei rigori ben 7,4 milioni di spettatori e il 53,13% (molto più della metà dei televisori accessi era sintonizzata sul decisivo l’errore di Iago Aspas).

Alla sera, a vincere dopo i tiri dal dischetto sono stati i croati Mario Manduzkic e Ivan Perisic. Croazia-Danimarca ha conquistato nel complesso 7,6 milioni di spettatori ed il 38,6%, ma con i supplementari a 7,9 milioni e ed 37,62% e la fase decisiva a 9,387 milioni e 44,79%. Il rigore di Ivan Rakitic, in particolare, che dopo le grandi parate di Daniel Subasic ha deciso l’incontro, è stato visto da 9,6 milioni di spettatori con il 46,45% della platea fedele a Canale 5.

Subito dopo è andato forte anche lo show ‘Balalaika’, a 2,094 milioni spettatori e 19,04% di share.

Un po’ schiacciati dal calcio e dalle partite eccezionalmente diluite sono stati i motori live su Sky ed in differita su Tv8. Su Sky tra le 13.40 e le14.41 (la gara vera e propria è iniziata alle 14.00) il Motomondiale in diretta da Assen ha ottenuto con la vittoria al cardiopalmo di Marc Marquez 744mila spettatori con il 5,5% di share.

Alle 15.10 il Gran Premio d’Austria di Formula 1, vinto da Max Verstappen, ha conquistato in diretta 947mila spettatori ed il 7,4% di share. In differita, invece, la MotoGp dalle 19.00 ha raccolto 960mila e il 6,7% su Tv8 e poi sulla stessa emittente la F1 dalle 21.30 è arrivata a 1,147 milioni e il 5,7%.

Schiacciate e compresse anche le prestazioni delle altre principali generaliste in chiaro.

Su Rai1 la replica della fiction ‘I Bastardi di Pizzofalcone’ ha portato a caso solo 1,585 milioni di spettatori e l’8,6% di share. Il film di Rai2, ‘Lei è la mia ossessione’, ha conquistato 960mila e 4,63%, facendo meno della Formula 1 in differita su Tv8.

Dietro sono arrivati, sempre sotto quota un milione, tutte le altre. Su Italia1 il film ‘Twilight’ ha riscosso 836mila spettatori e il 4,4%. Su Rete4 il concerto in replica ‘Umberto Tozzi -40 anni che Ti amo’ ha attratto 650mila spettatori (3,6%), su Rai3 la versione serale di ‘Kilimangiaro’ 627mila spettatori (e 3,2%), su La7 il the best of di ‘Non è l’Arena’ ha raccolto 468mila spettatori e il 2,9%.