Paola Cordone avvia il business lifestyle di Moto.it e Automoto.it

Paola Cordone, da publisher della casa editrice Milano Fashion Library, arriva a Moto.it e Automoto.it con l’obiettivo di espandere il raggio d’azione dell’editore CRM anche nell’extra settore del lifestyle.

Paola Cordone

Paola Cordone

“Chi vive la passione per i motori, lo fa a 360° e AM Network, quale testata di riferimento nel settore Automotive, vuole soddisfare le esigenze di un pubblico sempre più esigente e consapevole” – sostiene Ippolito Fassati, presidente e AD di CRM – “Aprirsi all’extra settore significa allo stesso tempo dialogare con una gamma più ampia e diversificata di potenziali investitori e clienti, non solo in termini pubblicitari, ma soprattutto creando contenuti, eventi e spazi pensati e realizzati ad hoc.”

Paola Cordone, che in Milano Fashion Library ha seguito prima Fashion Illustrated, Urban e Undici e poi negli ultimi quattro anni è stata responsabile di testata di Riders Magazine, non si occuperà solamente della parte commerciale in senso stretto, ma svilupperà format, eventi, media partnership e sponsorizzazioni dedicati a tutti quei brand, dalla moda, agli accessori e orologi senza dimenticare il mondo beauty e barberia, che gravitano intorno al settore automotive o vogliono iniziare a presidiarlo.

“In CRM porterò la mia esperienza maturata nel corso di tanti anni che mi ha permesso di capire che oggi sempre più le aziende del lusso vogliono raccontare la propria storia usando differenti linguaggi specifici per ogni target di riferimento.” – afferma Paola Cardone – “L’automotive è ancora un settore inesplorato da molti e la sfida di AM Network è proprio quella di innovare ed espandere il proprio raggio d’azione, creando un contenitore specifico all’interno dei propri mezzi digitali ma anche ideando progetti dedicati”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Olimpiadi, Salvini: farò il possibile per portarle in Italia. Appendino: no di Torino perché manca chiarezza su chi finanzia

I sindacati europeo e internazionale dei giornalisti: inaccettabili gli attacchi del governo italiano ai media

Amazon, la Commissione europea indaga sull’utilizzo dei dati ecommerce