Fico: Agcom vigili sul rispetto del contratto di servizio Rai

Roberto Fico auspica un ruolo incisivo dell’Agcom nel controllo degli obblighi contenuti nel nuovo contratto di servizio Rai. Il presidente della Camera lo ha sottolineato in un passaggio del discorso letto alla presentazione della relazione annuale dell’Agcom, che si è svolta alla sala della Regina a Montecitorio.

Nell’analizzare il contenuto del documento, Fico ha rimarcato in particolare due punti, riferisce l’Adnkronos: “Il primo è la constatazione dell’Autorità sul radicale cambiamento dell’asse della comunicazione che si è spostata sempre di più su Internet e soprattutto sui social network.

“La relazione dà conto giustamente del fatto che ciò investe nel profondo tutti i settori di competenza dell’Agcom, dalla par condicio alla tutela del consumatore, dalla fruizione di contenuti non editoriali ma di grande share, alla stampa che sta vivendo un processo di cambiamento epocale trovandosi a fronteggiare le novità – in termini di linguaggio, tecnologia e tempistiche – introdotte dalla comunicazione via social e via web”.

“Si tratta di mutamenti – ha aggiunto Fico – che impongono a tutti gli attori istituzionali e non istituzionali
un’attenta riflessione sulle garanzie dei diritti in rete e sull’opportunità, richiamata dalla relazione, di un intervento legislativo a fronte dei problemi posti da casi clamorosi come quelli di Cambridge Analytica.

“E ricordo a questo riguardo che una mozione approvata all’unanimità dalla Camera nel novembre 2015, per recepire i contenuti della ‘Dichiarazione dei diritti in Internet’, statuisce che ‘Internet è strumento imprescindibile per promuovere la partecipazione individuale e collettiva ai processi democratici e l’eguaglianza sostanziale’.

Il secondo aspetto che, ha ricordato Fico, “anche alla luce della mia esperienza nella passata legislatura considero fondamentale, attiene al controllo dell’Autorità sul rispetto degli obblighi del nuovo contratto di servizio pubblico Rai. Auspico che tale controllo sia orientato sempre di più al rafforzamento della qualità dell’offerta del servizio pubblico, un elemento distintivo e imprescindibile che la stessa Autorità non ha mancato di sottolineare nel corso del procedimento di definizione del nuovo contratto di servizio”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Abodi (Credito Sportivo): pronti 2 miliardi da investire sulle infrastrutture sportive. Sarebbe folle non ottimizzarli

Domani sui giornali una pagina con l’articolo 21 della Costituzione. Editori e giornalisti uniti per informazione libera e pluralista

Mondadori verso cessione a Reworld della controllata francese. Primi nove mesi, risultato netto attività in continuità +15,8 mln