Bbc: migliorano i salari delle donne. Ma le 12 star più pagate sono tutti uomini

Nonostante le polemiche sulla disparità salariale di genere, le scuse dei vertici  e gli impegni per una correzione di rotta, sono ancora tutti uomini i 12 personaggi più pagati dalla Bbc. Lo conferma la lista con i nomi di conduttori, conduttrici, giornalisti o star che ricevono compensi annui superiori alle 150 mila sterline, pubblicata – per la seconda volta – in nome del rispetto delle promesse di una nuova stagione di trasparenza.

(elaborazione ripresa dal sito Bbc.co.uk)

Al primo posto sale Gary Lineker, leggenda del calcio inglese e ora popolarissimo commentatore sportivo, il quale – anche sull’onda della febbre televisiva alimentata in vista dei mondiali di Russia 2018 – porta a casa più di 1,75 milioni di sterline (un paio di milioni di euro) sopravanzando il presentatore Chris Evans, fermo attorno a 1,66 milioni.  Primo dei giornalisti è Huw Edwards, oltre le 520.000 sterline.

Tra le donne si sono registrati comunque alcuni avanzamenti. Claudia Winkleman, già conduttrice dell’Eurofestival, si conferma la più ricca, posizionandosi 13esima con oltre 370 mila sterline.

Otto presentatrici e giornaliste compaiono per la prima volta fra le 12 ‘new entries’ dell’elenco degli ‘over 150 mila’. Tra loro l’anchorwoman Emily Maitlis, volto noto in tv degli approfondimenti serali di Newsnight, e l’intervistatrice radiofonica Sarah Montague (che fino all’anno scorso guadagnavano entrambe meno dei loro co-conduttori maschi), protagoniste negli ultimi mesi con altre colleghe della battaglia pubblica per la parità.

(elaborazione ripresa dal sito Bbc.co.uk)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Abodi (Credito Sportivo): pronti 2 miliardi da investire sulle infrastrutture sportive. Sarebbe folle non ottimizzarli

Domani sui giornali una pagina con l’articolo 21 della Costituzione. Editori e giornalisti uniti per informazione libera e pluralista

Mondadori verso cessione a Reworld della controllata francese. Primi nove mesi risultato netto attività in continuità +15,8 mln