Mondiali: basta riprese tv a belle tifose. Fifa: discriminazione per sesso supera quella per razza

La Fifa richiederà alle emittenti televisive e alla troupe televisiva Fifa di ridurre le riprese di tifose attraenti durante le partite, in quanto considerate di carattere sessista. Lo ha dichiarato il capo del dipartimento per la responsabilità sociale Fifa Federico Addiechi, il quale ha fatto notare che, durante il Mondiale in Russia, i casi di sessismo sono stati più frequenti di quelli di razzismo.

Tifose della Croazia durante la semifinale contro l’Inghilterra
(Foto Ansa – EPA/PETER POWELL)

In particolare, si sono verificati numerosi casi di molestie da parte dei tifosi nei confronti di croniste. Il funzionario Fifa ha aggiunto che la decisione è una “normale evoluzione”, facendo notare che rispetto al precedente Mondiale, le riprese delle partite sono migliorate significativamente. Addiechi ha poi ricordato che la Fifa era già intervenuta nel lavoro delle emittenti televisive in passato ma solo in “casi individuali e piuttosto evidenti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Olimpiadi, Salvini: farò il possibile per portarle in Italia. Appendino: no di Torino perché manca chiarezza su chi finanzia

I sindacati europeo e internazionale dei giornalisti: inaccettabili gli attacchi del governo italiano ai media

Amazon, la Commissione europea indaga sull’utilizzo dei dati ecommerce