Cristiano Ronaldo si presenta alla Juventus: “voglio essere il migliore dentro e fuori dal campo”

Condividi

Coda all’Allianz Stadium per i giornalisti e gli operatori, oltre trecento, che da tutto il mondo si sono accreditati per seguire la conferenza stampa di presentazione di Cristiano Ronaldo alla Juventus.

La presentazione è stata trasmessa in diretta Facebook alle 18.30 sull’account ufficiale del club bianconero. Presente sul palco insieme a CR7 anche il il direttore sportivo della Juventus Fabio Paratici “per l’importanza che ha avuto nel trasferimento” dal Real Madrid, come ha spiegato Enrica Tarchi, press office manager dei bianconeri, introducendo la conferenza stampa. Per le foto di rito li hanno raggiunti il presidente Andrea Agnelli e l’ad della Juventus, Giuseppe Marotta, e l’agente del calciatore, Jorge Mendes.

Le parole di Cristiano Ronaldo:

La presentazione di Cristiano Ronaldo insieme al direttore sportivo della Juventus Fabio Paratici e a Enrica Tarchi, press office manager

“Voglio lasciare un segno nella storia della Juve. Sono molto contento per questa sfida”. Così Cristiano Ronaldo si è presentato ai tifosi della Juventus. “Sono elettrizzato. Non vedo l’ora di iniziare”.

“Io voglio essere il migliore fuori e dentro dal campo”, ha detto CR7, “negli allenamenti, con i giovani. E’ un momento speciale. Ho firmato per 4 stagioni e sono sicuro di dare grandi gioie ai tifosi”.

A Ronaldo, che si è detto “onorato che la Juve abbia pensato a me e voglio portarla ad un livello ancora più alto”, subito è stato chiesto della Champions League e ha risposto: “la Champions è un trofeo che tutti vogliono vincere, ma è molto difficile. La Juventus ci è arrivata vicina, ma le finali sono sempre un’incognita. Per questo spero di portare fortuna, ma con tranquillità. Lotteremo per tutti i trofei”.

E sulla Serie A: “un campionato difficile, molto tattico. La mia carriera non ha avuto nulla di facile e sono uno a cui piace uscire dalla mia zona di comfort. Sono fiducioso in me stesso, nei compagni e nel club”.

Cosa pensa l’ex blancos degli altri campioni della Serie A? “Io non ho rivalità con altri giocatori, non è la mia etica, non mi piace paragonarmi agli altri. A me interessa solo vincere sempre e fare sempre il meglio possibile”.

Infine parole di stima per Ancelotti, suo allenatore a Madrid: “è una persona che porterò sempre nel mio cuore perché mi ha dato tanto. Sarà bello incontrarci”.

Il 30 luglio il giocatore, reduce dai mondiali di Russia, comincerà ad allenarsi, vuole essere pronto per la prima giornata di campionato. Oggi ha conosciuto allenatore e squadra.

I tifosi della Juventus aspettano Cristiano Ronaldo Foto (ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO)

Nel frattempo sui social sono già andate la seguitissime visite mediche del campione portoghese.