Vigilanza Rai, Fnsi-Usigrai: con Barachini istituzionalizzato il conflitto d’interessi

Condividi

“Siamo alla istituzionalizzazione del Conflitto di interessi. Affidare la Presidenza della Commissione di Vigilanza a un ex dipendente di Mediaset è un passo senza precedenti”. Ad affermarlo Fnsi e UsigRai, in una nota congiunta nella quale commentano la scelta di Alberto Barachini – giornalista Mediaset, e membro dello staff di Berlusconi per la comunicazione televisiva in campagna elettorale – come presidente della Vigilanza Rai.

Da sinistra: Raffaele Lorusso, Vittorio Di Trapani e Giuseppe Giulietti

“Ricordiamo che la Vigilanza ha competenza sulla Rai, ma in generale su tutto il sistema radiotelevisivo, quindi anche sulla azienda del Presidente della Commissione”, scrivono Lorusso, Giulietti e di Trapani.

“È incredibile che questo avvenga in un silenzio assordante. È una partita alla quale hanno partecipato tutti i principali partiti. Siamo oltre il Patto del Nazareno”.

“Nelle ore delle nomine in CdA Rai”, si domandano in conclusione, “qual è lo scambio tra tutti i partiti? Qual è l’indicibile Patto sulla pelle della Rai Servizio Pubblico?”.