Comcast rinuncia agli asset di Fox per concentrarsi solo su Sky

Condividi

Comcast getta la spugna su Fox. Il colosso della tv via cavo, cui fanno capo Nbc e Universal, ha fatto sapere che “non intende perseguire ulteriormente l’acquisizione degli asset di Fox. Si concentrerà invece sull’offerta su Sky”.

“Voglio congratularmi con Bob Iger e Disney ed elogiare la famiglia Murdoch e Fox per aver creato una società così desiderabile e rispettata” ha affermato l’amministratore delegato di Comcast, Brian Roberts.

Brian Roberts, ceo di Comcast

Il passo indietro di Comcast lascia la strada spianata a Walt Disney, che una volta ottenute tutte le approvazioni (il via libera del Dipartimento di Giustizia Usa è già arrivato), finirà per aver asset che includono gli studi cinematografici e televisivi di Twentieth Century Fox, una quota di controllo del servizio di video in streaming e Hulu e Star India.

Comcast si concentrerà ora su Sky. Ma anche per questa operazione le sue strade si incontreranno nuovamente con quelle di Fox. Il gruppo di Rupert Murdoch, già in possesso del 39% di Sky, vuole infatti rilevare il restante 61% della pay tv europea. L’ultimo rilancio di Comcast ha valutato la pay 34 miliardi di dollari contro i 32,5 miliardi di dollari dell’ultima offerta di Fox.