Boom della comunicazione social su CR7. Ne parla tutto il mondo e la Juve guadagna milioni di follower

La prima settimana di Cristiano Ronaldo alla Juventus ha avuto un’ampissima risonanza sui media di tutto il mondo, che va oltre il mondo del calcio e mostra già i primi effetti concreti sul business. Stando ai dati diffusi da Yahoo Sports, The Guardian e beIn Sports, sono state 520 mila le magliette di Ronaldo vendute nel suo primo giorno da juventino. Secondo un’analisi svolta dalla Practice Content di Publicis Media Italy a livello globale, dal 10 al 16 luglio 2018 sono stati prodotti sul web oltre 2 milioni di contenuti attinenti l’evento. Di questi, ben 868.537 concentrati il 10 luglio, data dell’annuncio ufficiale, e altri 418.292 il 16 luglio, giorno della presentazione allo Stadium.

Nel suo studio Publicis Media Italy evidenzia un incremento pari al +1.150% nelle ricerche dedicate allo Juventus Official Online Store. Significativi anche gli insight ricavati dalle Top Shared Urls, relativi ai contenuti più condivisi a livello globale. Tra i brand più coinvolti dalla vicenda spicca EA Sports, società di videogiochi produttrice della serie FIFA 19, di cui Ronaldo è testimonial, che ha dovuto rivedere il gioco e tutta la propria attività di comunicazione dando visibilità alla nuova maglia bianconera, ed Ebay dove si è focalizzata la ricerca delle magliette del calciatore.

UN EVENTO DALL’ECO INTERNAZIONALE
La maggioranza dei contenuti online è stata prodotta fuori dai confini nazionali, l’87,8%, contro il 12,7% proveniente dall’Italia. I Paesi più attivi sono stati, nell’ordine, il Brasile, che supera l’Italia con il 13% di contenuti generati, gli Stati Uniti (9.7%) e UK (4.6%). Hanno contribuito ad alimentare il buzz online gli uomini per l’80% e le donne per il 20%, con una spiccata concentrazione sugli utenti di età inferiore ai 18 anni (il 51%), più affini al mondo social, seguiti dalla fascia di età 18-34 anni (22%) e dalle persone di età superiore ai 35 anni (27%).

BBC EDITORE PROTAGONISTA
Degli oltre 2 milioni di contenuti rilevati solo 87.470 sono di tipo editoriale, pari al 4%, pubblicati in testate di news e blog di tutto il mondo. In base alle Top Shared Urls, il contenuto più condiviso al mondo è l’annuncio ufficiale del passaggio del fuoriclasse alla Juve e l’editore che il 10 luglio, con la pubblicazione della notizia, ha ottenuto più condivisioni è la BBC, seguita da The Guardian e da Sky.

EFFETTO “BOOM” SUI SOCIAL
La maggioranza delle conversazioni ha avuto luogo sui social con il 96% dei post pubblicati sulle principali piattaforme. In generale, i primi passi del fuoriclasse nella squadra torinese sono stati accolti positivamente con il 29% dei contenuti dal mood positivo, 65% neutrale e solo 6% negativo. I canali social ufficiali della Juventus mostrano un notevole incremento di utenti: +658.062 fan per Facebook, + 1.470.543 follower per Instagram e +243.868 follower per Youtube. Il post con il maggior numero di interazioni (550mila like e 72mila condivisioni su Facebook, oltre 3milioni su Instagram) è stato pubblicato il 10 luglio e ha dato il via all’hashtag ufficiale #CR7JUVE, utilizzato in 651.886 conversazioni (vedi immagine). Su Youtube il video più visto (quasi 5 milioni di visualizzazioni in due giorni) è stato quello diffuso in occasione del primo incontro di Ronaldo con la sua nuova squadra.

I DATI RELATIVI ALL’ITALIA
Restringendo l’analisi all’Italia, sono stati contati 244.857 contenuti, di cui il 95% a carattere social. Il giorno di picco delle conversazioni è stato il 16 luglio, mentre il sentiment risulta essere più positivo rispetto al dato globale con il 35% dei contenuti dal mood positivo, 59% neutrale e 6% negativo.

Nota: gli strumenti utilizzati per l’analisi sono stati: Crimsom Hexagon, per l’analisi semantica dei contenuti pubblicati sul web; Socialtools, la piattaforma proprietaria di Publicis Media, con la quale sono state analizzate le pagine social ufficiali della squadra torinese su Facebook, Instagram e Youtube; Google Trends, per lo studio delle query di ricerca online.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il ceto medio della Serie A vince la partita dei main sponsor. Analisi Stage Up-Ipsos

Il ceto medio della Serie A vince la partita dei main sponsor. Analisi Stage Up-Ipsos

Inter e Milan presentano al Comune progetto per il nuovo San Siro

Inter e Milan presentano al Comune progetto per il nuovo San Siro

Peggiorano i conti del calcio italiano (-37,8%). La fotografia in chiaroscuro di Pwc tra costi, ricavi e rivoluzione digitale

Peggiorano i conti del calcio italiano (-37,8%). La fotografia in chiaroscuro di Pwc tra costi, ricavi e rivoluzione digitale