‘Prima’ è in edicola e disponibile in edizione digitale per smartphone e tablet

Il nuovo numero di ‘Prima Comunicazione’ è in edicola da oggi anche a Roma e nel resto d’Italia. Il mensile è disponibile da subito in edizione digitale, per smartphone e tablet.

Abbonati al mensile ‘Prima’ edizione cartacea (+ Uomini Comunicazione), alla versione digitale per tablet e smartphone o a quella combinata carta-digitale: Prima + Uomini + edizione per tablet e smartphone 

Servizio di copertina – Effetto Ronaldo
Con il suo arrivo alla Juve, che ha fatto impazzire social, web, tv, giornali e tifosi, tutto il calcio italiano, dopo la batosta mondiale, riacquista charme globale, credibilità e denaro. A Torino sbarca un calciatore azienda che muove grandi interessi. Gli altri club, Milan, Inter e Napoli, non stanno a guardare e si preparano a una stagione ad alta visibilità internazionale.

Cdp, quale futuro con Palermo?
Il nuovo ad Fabrizio Palermo sembra aver messo d’accordo tutti, ma il tema è ora il ruolo di Cassa depositi e prestiti sul quale, dentro il governo, convivono visioni differenti.

Sole, il nuovo round
Edoardo Garrone alla presidenza del Cda, dopo l’addio di Fossa, e Giuseppe Cerbone nuovo ad.
Per loro la sicura sfida rappresentata da conti non brillanti e la possibile nomina di un nuovo direttore.

Il rompighiaccio
Papa Francesco continua la sua rivoluzione e, con un’inedita scelta politica, chiama un professionista esperto come Paolo Ruffini a sostituire monsignor Viganò, a cui aveva affidato la ristrutturazione del pianeta dei media vaticani. È la prima volta di un laico nel governo della Chiesa, forse non sarà l’unica Ruffini, il ministro della comunicazione del Vaticano.

Tv2000: il treno non si ferma
La nomina di Ruffini è un riconoscimento del nostro lavoro e rafforzerà i rapporti con la Santa Sede e le sinergie con i media vaticani, dice don Ivan Maffeis, a capo del network Cei dove arriverà Vincenzo Morgante, cattolico e uomo Rai di lungo corso.

Alta qualità
Nell’estate rovente, mentre si decidono i nuovi assetti del servizio pubblico, Rai1 si prepara a giocare la partita d’attacco senza mollare sugli ascolti. Novità nel day time ridisegnato con il pomeriggio di Caterina Balivo e soap opera, le star Alberto Angela e Fabio Fazio, un tocco vintage con ‘Portobello’, il fenomeno Baglioni, serie internazionali e calcio. “Un prodotto ben pensato senza aumentare i costi”, dice il direttore Angelo Teodoli.

La7, l’anno migliore
Mentre Urbano Cairo rivendica i risultati tutti al positivo della rete, l’unica generalista a non diminuire
gli ascolti nell’ultimo decennio, le sue star gli attribuiscono un unanime attestato d’indipendenza.

Le mani sulla stampa
La vittoria di Erdogan è anche l’ennessima sconfitta del pluralismo e della libertà di informazione: media sempre più allineati non hanno dato voce alle opposizioni e, sul canale pubblico Trt Haber, il presidente
ha avuto uno spazio dieci volte superiore a quello del suo principale avversario, Muharrem Ince.

Inviato a Wikipedia
“Ci sono un’infinità di storie e pochi giornalisti per raccontarle”, dice Omer Benjakob a proposito dell’enciclopedia online che scandaglia per conto del quotidiano Haaretz.

Cosa si può costruire intorno a un nido
L’istinto naturale della protezione, tema alla base della comunicazione della nuova offerta assicurativa di Intesa Sanpaolo, interpretato e condiviso con centinaia di partecipanti a un evento alle Ogr di Torino. Testimoni narranti, personaggi noti e amati come Serena Dandini, Fabio Capello e Max Gazzè.

Coca-Cola ci crede
Le lattine in edizione speciale per il Gay Pride di Milano, Special Olympics, ma anche i progetti per i rifugiati con la Caritas. Diversità e inclusione stanno dentro la storia del brand, dice Cristina Broch che dirige la comunicazione in Italia.

Upa, un compleanno creativo
La forza delle idee è stata il concetto intorno al quale ragionare per i 70 anni dell’associazione presieduta
da Lorenzo Sassoli de Bianchi, occasione per ritessere il percorso fino all’oggi e lanciare le sfide del futuro, dall’uso dei big data alla trasparenza di tutta la filiera di un settore rivoluzionato dal digitale.

Trasparenza cercasi
Troppe gare, focalizzate su costi sempre più bassi. Serve un salto di qualità nelle pratiche  di mercato, sostengono combattivi i centri media e le concessionarie degli editori  durante ‘Comunicare domani’ organizzato da AssoCom.

Crediamo nelle ragazze ragazze
La sponsorizzazione della Geas di basket femminile è l’ultimo tassello dell’impegno di Allianz nello sport tra Milano, Trieste e lo stadium di Torino che vedrà le gesta juventine di Ronaldo.

La tecnologia aiuta medici e pazienti
La multinazionale farmaceutica Sanofi investe sulla comunicazione digitale: con il portale e le app Uwell vuole migliorare la consapevolezza dei cittadini rispetto alla propria salute con servizi utili, dall’Agenda dei farmaci alla consegna di medicine a domicilio. Su Fb e Twitter lancia la Social Academy sul diabete.

La sottile linea digitale
Le attività di marketing digitale contribuiscono ad aumentare le vendite retail on e offline ma sono sempre più complesse da gestire tra analisi dei dati, sofisticazione tecnologica e influencer.

Abbonati al mensile ‘Prima’ edizione cartacea (+ Uomini Comunicazione), alla versione digitale per tablet e smartphone o a quella combinata carta-digitale: Prima + Uomini + edizione per tablet e smartphone 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Enrico Singer è il nuovo direttore responsabile di Agenzia Nova

Chi sono, cosa fanno e cosa pensano gli italiani secondo il 52° rapporto Censis

Giovanni Moglia nominato chief regulatory affairs di Tim