Salone del Libro di Torino: affidata al Circolo dei Lettori l’organizzazione della prossima edizione

E’ affidata al Circolo dei Lettori – di cui ieri è stato nominato presidente Massimo Bray – l’organizzazione della prossima edizione del Salone del Libro. Lo prevede il Protocollo d’Intesa che sarà firmato da Città di Torino, Regione Piemonte e Fondazione Circolo dei Lettori.

L’obiettivo è quello di dare continuità alle attività e al patrimonio culturale costituito dalla buchmesse.

Massimo Bray (foto ANSA/CLAUDIO PERI)

Il protocollo – di cui questa mattina la Giunta comunale ha approvato lo schema -, oltre ad affidare l’organizzazione della manifestazione al Circolo del Lettori e a stanziare 2,1 milioni di euro per i prossimi tre anni, prevede la costituzione di un Comitato di indirizzo, di cui faranno parte un rappresentante di ciascuna delle parti.

Il Comitato dovrà coinvolgere i rappresentanti della filiera del libro, l’Associazione degli editori indipendenti (ADEI), l’Associazione italiana editori (AIE), l’Associazione italiana bibliotecari (AIB), l’Associazione librai italiani (ALI) e il Sindacato librai e cartolibrai (SIL).

Il coordinamento del comitato, che avrà tra le sue funzioni la definizione degli indirizzi e degli obiettivi delle iniziative oggetto del protocollo, è affidato al presidente del Circolo dei lettori.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Copyright, Agcom: per tutela efficace serve maggiore consapevolezza utenti e coinvolgimento intermediari

Copyright, Agcom: per tutela efficace serve maggiore consapevolezza utenti e coinvolgimento intermediari

Nel 2018 il 52% delle mail inviate nel mondo sono spam. La Cina il paese dal quale provengono più messaggi indesiderati

Nel 2018 il 52% delle mail inviate nel mondo sono spam. La Cina il paese dal quale provengono più messaggi indesiderati

Radio Radicale, Agcom al Governo: urgente prorogare la convenzione; assicurare continuità del servizio

Radio Radicale, Agcom al Governo: urgente prorogare la convenzione; assicurare continuità del servizio