Anzaldi: sulla Rai intervenga il ministro Tria. No a riunioni del Cda senza chiarimenti

In attesa della nuova riunione del Cda Rai, in programma alle 14,30, che sarà presieduta da Marcello Foa in qualità di consigliere anziano, Michele Anzaldi, deputato Pd, con un post su Facebook chiama in causa il ministro dell’Economia Tria, invitandolo a esprimersi sulla Rai. 

“Il ministro Tria che dice? Come fa a non parlare sulla Rai? Se intende ritirare la nomina di Foa, come può pensare il cda di riunirsi oggi e procedere addirittura con alcune nomine senza che sia chiarita la situazione?”, chiede Anzaldi,  che è anche segretario della Commissione di Vigilanza.

“In qualità di titolare del Tesoro, Tria rappresenta l’azionista della Rai, è stato lui ad indicare il nome di Foa passato in Cdm e poi votato dal cda Rai. Dopo la bocciatura della commissione di Vigilanza ci sono dubbi sul fatto che Foa sia legittimato a sedere in consiglio anche come semplice consigliere. Il ministro intervenga per bloccare la riunione del cda Rai prevista per le 14.30: ogni decisione, senza che sia prima chiarita la posizione di Foa, è a rischio illegittimità”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Musk: Tesla vicina al fallimento 7 volte ed è stato difficile trovare investitori, ma ora andiamo bene

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

Colao: Innovazione è fondamentale, ce la faremo ma bisogna semplificare. Il Pnrr è debito, serve un lavoro di lungo periodo

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera

TOP 100 BRAND ONLINE iscritti ad Audiweb nel GIORNO MEDIO. A luglio sempre in vetta ilMeteo, Libero e Corriere della Sera