Al Fatto Feltri diventa vicario, mentre per Lillo, Cannavò e Oliva arriva la nomina a vice direttori

Al Fatto Quotidiano l’uscita di Ettore Boffano – che è andato in pensione ma continuerà a collaborare con il giornale – ha dato il via a una serie di nomine. Infatti, al vice direttore Stefano Feltri è stata attribuito il vicariato. Mentre , Marco Lillo, Salvatore Cannavò e la new entry Maddalena Oliva sono diventati vice direttori.

Marco Travaglio (foto Olycom)

Con l’occasione – spiega Italia Oggi che ha segnalato il giro di nomine – sono state assegnate delle deleghe: Feltri coordinerà la macchina redazionale e continuerà a supervisionare l’informazione economica, Lillo (uno dei fondatori del Fatto) curerà in particolare la giudiziaria, Oliva si occuperà delle inchieste, mentre Cannavò che finora aveva il ruolo di direttore centrale news, farà da collegamento con il sito internet diretto da Peter Gomez e con il resto dell’editrice che, tra l’altro, si prepara alla quotazione in Borsa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Pubblicità, Nielsen: +1,8% a settembre ma da inizio anno cala di un punto e senza Ott è ancora più pesante, -5,3%. Bene solo radio, cinema e GoTv

Pubblicità, Nielsen: +1,8% a settembre ma da inizio anno cala di un punto e senza Ott è ancora più pesante, -5,3%. Bene solo radio, cinema e GoTv

Bloomberg pensa alla Casa Bianca. Con nomination,  per l’agenzia ipotesi blind trust o cessione

Bloomberg pensa alla Casa Bianca. Con nomination, per l’agenzia ipotesi blind trust o cessione

Agis avvia una riorganizzazione interna e affida a Barbuto il coordinamento  uffici di presidenza

Agis avvia una riorganizzazione interna e affida a Barbuto il coordinamento uffici di presidenza