Antitrust Usa su At&t-Time Warner: dal via libera all’accordo trascurati fondamentali economici

Non c’è pace per At&t e Time Warner. Il Dipartimento di Giustizia Usa ha illustrato in un documento di 73 pagine le motivazioni per cui continua a opporsi all’accordo da 80 miliardi di dollari tra il gigante delle tlc e il gruppo media che controlla canali come Hbo e Cnn e lo studio cinematrografico Warner Bros, nonostante il via libera del giudice federale Richard Leon del giugno scorso.

Nella foto, da sinistra Randall Stephenson, ceo di At&t, e Jeffrey Bewkes, ceo di Time Warner

Leon con il suo ok avrebbe “ignorato il senso comune e i fondamentali economici”, ha sostenuto l’Antitrust Usa ribadendo dunque che l’operazione dà ad At&t il potere di ledere la concorrenza, dal momento che avrà il primato nella distribuzione di servizi di pay-tv e, al contempo, sarà detentore di contenuti televisivi di primo livello.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Crisi di Governo, Fnsi: voltare pagina su libertà d’informazione. Da nuovo esecutivo disponibilità al dialogo e al confronto

Crisi di Governo, Fnsi: voltare pagina su libertà d’informazione. Da nuovo esecutivo disponibilità al dialogo e al confronto

Dall’algoritmo alla policy sulle pubblicità. Ecco perchè i conservatori Usa non si fidano più di Facebook

Dall’algoritmo alla policy sulle pubblicità. Ecco perchè i conservatori Usa non si fidano più di Facebook

Più di 4 ore nelle Filippine e solo 45 minuti in Giappone. Quanto tempo si usano i social ogni giorno?

Più di 4 ore nelle Filippine e solo 45 minuti in Giappone. Quanto tempo si usano i social ogni giorno?