L’Unione Italiana Vini riorganizza l’area media e comunicazione

Riorganizzazione per l’area media e comunicazione dell’Unione Italiana Vini, l’associazione di categoria che riunisce più di 500 aziende del settore vitivinicolo.

Giulio Somma assume, subentrando a Carlo Flamini, la carica di direttore responsabile del settimanale di settore Corriere Vinicolo e diventa responsabile della nuova Area Media e comunicazione di UIV, con il compito di ampliare i contenuti del giornale su grandi temi del settore, guardando alle questioni di politica vitivinicola italiana ed europea. Nei piani di sviluppo editoriali previsto anche l’arrivo di nuovi dorsi, rubriche di approfondimento e spazi giornalistici – dedicati a temi come il management, lo sviluppo d’impresa e del lavoro – per allargare il numero dei lettori vero target distributivi e consumer.

Flamini passa al coordinamento dell’Osservatorio del Vino, costituito tre anni fa dall’associazione con diverse partnership istituzionali, con il compito di renderlo uno strumento più efficace al servizio delle imprese del settore e punto di riferimento per i media e gli organi di informazione.

“Vogliamo rafforzare la leadership del Corriere Vinicolo come media di riferimento del settore, potenziando il nostro Osservatorio del Vino”, ha commentato il presidente di Unione Italiana Vini, Ernesto Abbona, in merito alle novità riorganizzative, definendo i due strumenti “centrali nella politica associativa a favore del vino italiano”.

Ernesto Abbona (foto Ansa)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Google: 1 miliardo di dollari per pagare gli editori. In arrivo Showcase, nuova sezione con news scelte dalle testate partner

Google: 1 miliardo di dollari per pagare gli editori. In arrivo Showcase, nuova sezione con news scelte dalle testate partner

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE secondo Comscore. In agosto non cala l’interesse per l’informazione online. Sul podio Ciaopeople, Evolution Adv e Citynews

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE secondo Comscore. In agosto non cala l’interesse per l’informazione online. Sul podio Ciaopeople, Evolution Adv e Citynews

Turchia, entra in vigore la ‘legge bavaglio’ sui social. Le Ong: vogliono bloccare il dissenso

Turchia, entra in vigore la ‘legge bavaglio’ sui social. Le Ong: vogliono bloccare il dissenso