News Corp: +29% nei ricavi del quarto trimestre grazie a libri e tv australiane. In positivo le news

Condividi

News Corp chiude il quarto trimestre con ricavi a 2,69 miliardi di dollari (+29%), sopra i 2,65 miliardi previsti dagli analisti. A spiengere i ricavi il consolidamento degli asset televisivi australiani, con la fusione tra Foxtel e Fox Sports Australia completata ad aprile.
“Dopo l’operazione Foxtel, News Corp è una compagnia con una più alta percentuale di ricavi ricorrenti e basati su abbonamenti, aspetto che dovrebbe contribuire a controbilanciare un contesto pubblicitario volatile”, ha commentato Robert Thomson, Ceo della società.

Robert Thomson

I risultati hanno anche ricevuto impulso dalla crescita dei ricavi delle divisioni di real estate digitale (+19%) e dall’editoria libraria, il cui fatturato è salito del 20%.

I ricavi da servizi di informazione e news, cui fanno capo testate come The Times, Wall Street Journal e New York Post, sono cresciuti dell’1% a 1,29 miliardi di dollari, grazie anche al digitale, che rappresenta quasi il 30% dei ricavi del business. I ricavi pubblicitari della sezione news sono scesi del 2%, mentre diffusione e abbonamenti hanno segnato un +5%.

Da segnalare il +9% registrato da Dow Jones, editore del Wall Street Journal, giornale che conta ora 1,59 milioni di abbonati digitali in totale.