News Corp: +29% nei ricavi del quarto trimestre grazie a libri e tv australiane. In positivo le news

News Corp chiude il quarto trimestre con ricavi a 2,69 miliardi di dollari (+29%), sopra i 2,65 miliardi previsti dagli analisti. A spiengere i ricavi il consolidamento degli asset televisivi australiani, con la fusione tra Foxtel e Fox Sports Australia completata ad aprile.
“Dopo l’operazione Foxtel, News Corp è una compagnia con una più alta percentuale di ricavi ricorrenti e basati su abbonamenti, aspetto che dovrebbe contribuire a controbilanciare un contesto pubblicitario volatile”, ha commentato Robert Thomson, Ceo della società.

Robert Thomson

I risultati hanno anche ricevuto impulso dalla crescita dei ricavi delle divisioni di real estate digitale (+19%) e dall’editoria libraria, il cui fatturato è salito del 20%.

I ricavi da servizi di informazione e news, cui fanno capo testate come The Times, Wall Street Journal e New York Post, sono cresciuti dell’1% a 1,29 miliardi di dollari, grazie anche al digitale, che rappresenta quasi il 30% dei ricavi del business. I ricavi pubblicitari della sezione news sono scesi del 2%, mentre diffusione e abbonamenti hanno segnato un +5%.

Da segnalare il +9% registrato da Dow Jones, editore del Wall Street Journal, giornale che conta ora 1,59 milioni di abbonati digitali in totale.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Calcio in tv, a Napoli è boom dei decoder pirata con Dazn

Tragedia di Genova, dopo il duro colpo alla reputazione del gruppo, l’impegno di Autostrade ‎per la città

Dazn, primo accordo extra-televisivo: Serie A in streaming ai clienti Tim