Top 10 delle property digitali a giugno. Comscore: le big Usa restano in testa, ma i gruppi italiani conquistano posizioni (TABELLA)

Anche in giugno la top ten delle property online in Italia, stilata in base alle rilevazioni di comScore, è dominata dai due colossi statunitensi di Internet, Google e Facebook. Ma i principali gruppi editoriali italiani si difendono bene, conquistando posizioni rispetto al mese precedente.

Il gruppo Mondadori si conferma al terzo posto, mentre Gedi sale di due posizioni, dal sesto al quarto posto, superando Amazon, quinto in classifica, seguito da Microsoft. Settimo e ottavo si confermano ItaliaOnline e il gruppo Mediaset.

(elaborazione su dati ComScore)

Rcs MediaGroup conquista una posizione, scalzando dal nono posto l’americana Oath (Yahoo!), superata anche dalla Wikimedia Fondation, l’editore dell’enciclopedia online Wikipedia, in decima posizione.

La prima parte della tabella è relativa ai visitatori unici mensili; la seconda ai visitatori nel giorno medio, suddivisi tra utenti desktop, che accedono da pc, e utenti mobile, che accedono da smartphone. Questi ultimi, come si vede, sono nettamente più numerosi rispetto ai primi, in particolare nel caso delle grandi piattaforme internazionali, come Google e Facebook.

LINK:
La classifica dell’informazione online di giugno, secondo comScore (TABELLA)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Covid: oltre 70mila contenuti generati online dalle parole dei virologi. Reputation Science: troppe informazioni, tra incoerenza e divergenze

Covid: oltre 70mila contenuti generati online dalle parole dei virologi. Reputation Science: troppe informazioni, tra incoerenza e divergenze

L’odio online corre soprattutto su Twitter. Mappa Vox dell’intolleranza: con pandemia rallenta, ma si radicalizza; donne i primi bersagli

L’odio online corre soprattutto su Twitter. Mappa Vox dell’intolleranza: con pandemia rallenta, ma si radicalizza; donne i primi bersagli

Cresce del 20% la spesa per contenuti digitali in Italia: traina il gaming, poi video, editoria e musica

Cresce del 20% la spesa per contenuti digitali in Italia: traina il gaming, poi video, editoria e musica