Al via le nuove sigle della Serie A TIM. Introducono e chiudono tutte le partite del torneo e i programmi tv

Con la partenza della prossima stagione calcistica TIM – sponsor ufficiale del massimo campionato di calcio italiano – e Lega Serie A lanciano le nuove sigle che introdurranno le partite del torneo e i programmi televisivi ad esse dedicati. I video, ideati da Luca Josi, Direttore Brand Strategy & Media di TIM, vedono la partecipazione del ballerino JSM e piazza Navona, icona della comunicazione televisiva di TIM, trasformarsi in un bellissimo e maestoso campo di calcio. Nel frame finale, l’inquadratura rivela lo skyline che comprende, sullo sfondo della piazza, alcune tra le più rappresentative bellezze architettoniche e paesaggistiche italiane.

I video da 15” on air da domani, realizzati in collaborazione con Havas Milan, sono accompagnati dal claim “Entra in campo con TIM. Buon campionato a tutti”.

TIM, partner storico del calcio italiano, ha rinnovato fino al 2021 l’accordo di sponsorizzazione con la Lega Serie A.

CREDITI:

Direzione Creativa: Luca Josi, Direttore Brand Strategy & Media di TIM

Agenzia: Havas Milan

Post produzione video e audio: Frame by Frame

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Video correlati

1° maggio. Fedez attacca la Lega: “Rai voleva censurarmi”. Viale Mazzini smentisce. Di Mare: Dichiarazioni di Fedez gravi e infondate 1° maggio. Fedez attacca la Lega: “Rai voleva censurarmi”. Viale Mazzini smentisce. Di Mare: Dichiarazioni di Fedez gravi e infondate

1° maggio. Fedez attacca la Lega: “Rai voleva censurarmi”. Viale Mazzini smentisce. Di Mare: Dichiarazioni di Fedez gravi e infondate

La telefonata di Fedez con funzionari e organizzatori del Concerto 1 Maggio La telefonata di Fedez con funzionari e organizzatori del Concerto 1 Maggio

La telefonata di Fedez con funzionari e organizzatori del Concerto 1 Maggio

Draghi: nel Pnrr il destino dell’Italia. 50 miliardi per digitale, innovazione e cultura; complessivamente disporremo di 248 miliardi Draghi: nel Pnrr il destino dell’Italia. 50 miliardi per digitale, innovazione e cultura; complessivamente disporremo di 248 miliardi

Draghi: nel Pnrr il destino dell’Italia. 50 miliardi per digitale, innovazione e cultura; complessivamente disporremo di 248 miliardi