Calcio in tv, a Napoli è boom dei decoder pirata con Dazn

Il panorama dei diritti tv in Italia è cambiato con l’avvento di Dazn. C’è chi, purtroppo, si è lasciato prendere dal panico a causa del nuovo sistema di fruizione della piattaforma di Perform, legata ad una connessione Internet e – ovviamente – ad un ulteriore esborso economico rispetto al canonico abbonamento Sky.

Ed allora si è dato il via alla ricerca del famigerato “pezzotto”. Una tradizione che a Napoli trova sempre terreno fertile e – secondo quanto riporta Il Mattino – ci sarebbe stato un vero e proprio “boom” di codici pirata, che consentirebbero di vedere tutti i canali di Sky, Premium e la neonata Dazn alla “modica” cifra di 10 euro al mese. Il tutto, però, viene monitorato dalla Guardia di Finanza che ha già definito veri e propri “hacker” coloro i quali dovessero usufruire del “pezzotto”. Sono previste, infatti, pene molto severe per l’utilizzo di questo servizio che, lo ricordiamo, è illegale. (Tuttonapoli)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE. In aprile cala l’audience dei siti di news tranne per quelli food

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE. In aprile cala l’audience dei siti di news tranne per quelli food

Editoria, in Lombardia negli ultimi 40 giorni 65 editrici hanno aperto trattative  per cassa integrazione e solidarietà

Editoria, in Lombardia negli ultimi 40 giorni 65 editrici hanno aperto trattative  per cassa integrazione e solidarietà

In Germania giornalisti contro medici. La ‘Bild’ attacca il famoso virorolo Christian Drosten. Ma esagera e ‘Spiegel’  lo difende

In Germania giornalisti contro medici. La ‘Bild’ attacca il famoso virorolo Christian Drosten. Ma esagera e ‘Spiegel’ lo difende