Panico tra gli utenti Netflix: arriva la pubblicità? L’azienda: no, sono “promotionals” (e si possono skippare)

Anche Netflix apre alla pubblicità? Per ora no, solo video “promotional”. Nessun tipo di “commercial” né forma alcuna di adv sulla piattaforma di video streaming on demand. Ad essersi allarmati sono alcuni utenti statunitensi che, durante la visione dei contenuti, tra un’episodio e l’altro di una serie, sono stati interrotti da video promozionali di altri contenuti visibili su Netflix. E hanno lanciato l’allarme sui social.

Reed Hastings, ceo di Netflix

Non si tratta di pubblicità, ha fatto sapere subito la società. Nessuno spot di nessun tipo di prodotto. “Stiamo solo testando suggerimenti”, ha spiegato Netflix in una nota, “tra un’episodio e l’altro, che potrebbero aiutare l’utente a scoprire nuove storie che potrebbero piacergli”. E ha precisato: “l’utente può comunque skippare l’anteprima video in qualsiasi momento se non è interessato”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Draghi sulla Superlega: preservare le competizioni nazionali; tutelare i valori meritocratici e la funzione sociale dello sport

Draghi sulla Superlega: preservare le competizioni nazionali; tutelare i valori meritocratici e la funzione sociale dello sport

Boom libri nel primo trimestre 2021, vendite su del 26,6%. Il canale dell’online raggiunge il +45%. Levi: Fondamentale il sostegno del pubblico

Boom libri nel primo trimestre 2021, vendite su del 26,6%. Il canale dell’online raggiunge il +45%. Levi: Fondamentale il sostegno del pubblico

Sette top manager su 10 sono social, il 23% è inattivo. De Meo, Alverà e Alessandri top LinkedIn, presidenti Serie A su Twitter. Instagram per la moda

Sette top manager su 10 sono social, il 23% è inattivo. De Meo, Alverà e Alessandri top LinkedIn, presidenti Serie A su Twitter. Instagram per la moda