Don Matteo vince facile, il film di Canale 5 precede Battiti e In Onda

Clima ancora da avvio di ponte estivo (ultimo, con rientro) e competitività a scartamento ridotto nella serata tv del 30 agosto.

Si è confermato sui soliti livelli ed ha vinto senza faticare la replica di ‘Don Matteo 10′ su Rai1 che si è attestata a 2,8 milioni di spettatori con il 16,2% di share nella media dei due episodi, mentre su Canale 5 il film drammatico sentimentale, ‘Colpa delle stelle’, ha convinto 1,6 milioni di seguaci (9,7%).

Nella gara per il terzo gradino del podio è prevalsa Italia 1 con ‘Battiti Live’.

Il concertone estivo in viaggio a Bari, ha totalizzato 1,028 milioni di spettatori ed il 6,46%, precedendo quindi (soprattutto in termini di share) la versione lunga di ‘In Onda’.

Aprendo su Genova con Giovanni Toti, Massimo Giannini e Peter Gomez, virando sull’economia con Giulio Sapelli ed Elsa Fornero, e quindi chiudendo sui migranti con Toni Capuozzo e Carlotta Sami, il duo formato da David Parenzo e Luca Telese ha conseguito (fino alle 22.30 circa) 1,027 milioni di spettatori ed il 5,31% di share.

In coda alla graduatoria, sono arrivati appaiati la commedia nazional popolare con Enrico Brignano ed il telefilm Usa: su Rete4 ‘Faccio un salto all’Avana’ ha conquistato 856mila spettatori e il 4,77%; su Rai2 ‘Rosewood’ ha avuto 853mila spettatori e il 5,1% nella media dei tre episodi.

Ultima in classifica è arrivata l’originale miniserie tedesca in onda su Rai3: ‘Ku Damm 59’ ha riscosso 707mila spettatori e il 4,14%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Andrea Duilio assume la guida di Sky Italia come amministratore delegato

Andrea Duilio assume la guida di Sky Italia come amministratore delegato

#TOKYO2020: FEDERICA PELLEGRINI IN SEMIFINALE COL BRIVIDO! RIVIVI LA SUA BATTERIA DEI 200SL – IL VIDEO DI EUROSPORT

#TOKYO2020: FEDERICA PELLEGRINI IN SEMIFINALE COL BRIVIDO! RIVIVI LA SUA BATTERIA DEI 200SL – IL VIDEO DI EUROSPORT

Agcom, Lasorella in Parlamento: Nostra sfida è governare la transizione digitale,  preoccupa l’indebolimento dell’industria dei media

Agcom, Lasorella in Parlamento: Nostra sfida è governare la transizione digitale,  preoccupa l’indebolimento dell’industria dei media