La Ferrari vince sull’acqua e conquista Venezia

Ferrari e Venezia sono due brand irrersistibili. Se ne sono accorti anche i responsabili della Formula1 davanti al grande successo che ieri, 30 agosto, ha avuto il viaggio in Laguna della monoposto di Maranello, che fino al 3 settembre resterà ancorata a Ca Vendram Calergi, sede del Casinò della città veneta. Un viaggio voluto e organizzato dall’Automobil Club Italiano per portare lo spirito del Gran Premio d’Italia fuori dall’Autodromo di Monza e che ha suggellato anche il gemellaggio tra la gara motoristica e la Grande Regata Storica di Venezia, entrambi in programma il 2 settembre.

Alcuni momento del viaggio della Rossa di Maranello

Nell’occasione, sono stati presentati anche i premi in vetro artistico di Murano, offerti dalla Città di Venezia, che saranno utilizzati per le premiazioni di tutte le gare del Gran Premio d’Italia.

Angelo Sticchi Damiani e Chase Carey con i trofei per la Gara

“La Ferrari e Venezia sono due eccellenze fortemente italiane, note in tutto il mondo. Sicuramente non hanno mai vissuto prima un momento così”, ha detto il presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani, sottolineando proprio l’intenzione di allargare lo spettacolo dell’evento Gran Premio, far uscire le macchine dai circuiti “perché la Formula 1 deve coinvolgere i territori più vasti possibile”.

Un’intenzione ribadita in prima persona anche da Chase Carey, presidente e ceo di Formula 1, che ieri ha svelato anche come sua moglie sia un’appassionata e collezionista di vetri di Murano. “Vogliamo rendere le 21 corse del Mondiale eventi spettacolari, con iniziative come quella di ieri a Venezia”, ha detto Carey da Monza, in occasione della presentazione del calendario 2019. “Vogliamo nelle città, nelle regioni e nei paesi che ospitano i Gp degli eventi multidimensionali che catturino l’immaginazione”.

Insomma, in vista delle trattative per il rinnovo del Gran Premio di Monza nei calendari futuri di F1 gli organizzatori italiani sembrano aver giocato al meglio le proprie carte. dimostrando agli americani di Liberty Media quanto l’Italia non sia un Paese come gli altri in quanto a passione per i motori.

Un momento dell’evento. Nella foto, si riconoscono Chase Carey, Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia, Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia, Angelo Sticchi Damiani e Ludovico Fois, responsabile Comunicazione e consigliere per le Relazioni Esterne e Istituzionali

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mondadori, siglato accordo per la cessione di Mondadori France a Reworld Media

Mondadori, siglato accordo per la cessione di Mondadori France a Reworld Media

Turchia: all’ufficio per la Comunicazione di Erdogan il controllo dell’agenzia di stampa Anadolu

Turchia: all’ufficio per la Comunicazione di Erdogan il controllo dell’agenzia di stampa Anadolu

Zuckerberg nel mirino delle autorità Usa: rischio sanzioni per ripetute violazioni della privacy

Zuckerberg nel mirino delle autorità Usa: rischio sanzioni per ripetute violazioni della privacy