Rai, Salvini: su Foa non cambio idea. Replica di Anzaldi: nome bocciato. Ora una guida di garanzia

Marcello Foa per Matteo Salvini rimane il candidato per la presidenza della Rai. A farlo intendere il vice premier che, parlando proprio del futuro di Viale Mazzini con i giornalisti ha detto: “Non ho cambiato assolutamente idea. Berlusconi? Non l’ho sentito e non lo sentirò su questo”.

Una presa di posizione alla quale ha replicato Michele Anzaldi, segretario della Commissione di Vigilanza. “Salvini su Foa è già stato sconfitto, il suo nome è già stato bocciato e non può essere riproposto”, ha scritto in un post su Facebook il deputato Pd.

Matteo Salvini (Foto ANSA/CLAUDIO PERI)

“Se il leader della Lega continua a restare asserragliato dietro a questo palese abuso di legge, vuol dire che intende tenere bloccato il servizio pubblico per interessi evidentemente opachi”, ha aggiunto Anzaldi che ha poi lanciato un appello a Forza Italia e M5s: “assumiamoci noi tutti insieme, forze di minoranza e di maggioranza, la responsabilità di dare finalmente una guida di garanzia all’azienda che amministra quasi 2 miliardi di euro all’anno di canone dei cittadini”.

“Dopo un mese di inspiegabile stallo, l’arroganza di Salvini rischia di provocare danni seri al servizio pubblico”, ha concluso

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP MEDIA ITALIANI SUI SOCIAL. A settembre prima Sky Sport per interazioni, Cookist per video view, Fanpage per paid post

TOP MEDIA ITALIANI SUI SOCIAL. A settembre prima Sky Sport per interazioni, Cookist per video view, Fanpage per paid post

I quotidiani quest’anno perdono un quarto delle copie e dal 2016 dimezzano le vendite. Agcom: Rai leader per share tv; cresce Discovery

I quotidiani quest’anno perdono un quarto delle copie e dal 2016 dimezzano le vendite. Agcom: Rai leader per share tv; cresce Discovery

Marco Bardazzi lascia Eni. La comunicazione da novembre passa a Erika Mandraffino

Marco Bardazzi lascia Eni. La comunicazione da novembre passa a Erika Mandraffino