Tim, hot spot 5G gratis nelle strade di Torino con IgpDecaux

Torino sempre più smart e pioniera del 5G in Italia. Sono state infatti attivate 7 small cell, antenne radiomobili di nuova generazione, nella centrale Via Garibaldi.  La funzione di questi 7 nuovi impianti sarà quella di consentire ulteriori sperimentazioni di applicazioni innovative nell’ambito del progetto “Torino 5G” e di realizzare nel contempo la copertura Wi-Fi ad uso gratuito di tutta la strada.

La novità è il risultato dell’accordo siglato tra IGPDecaux e TIM, che – come riporta una nota stampa – è stato illustrato alla presenza della Sindaca di Torino, Chiara Appendino e dell’Assessora all’Innovazione e Smart City, Paola Pisano. L’unione delle due aziende consente di ospitare per la prima volta in Italia all’interno degli impianti pubblicitari urbani di IGP Decaux, situati lungo via Garibaldi, diverse small cell di TIM in tecnologia 4.5G, propedeutiche allo sviluppo delle rete 5G, e hot spot dedicati al collegamento Wi-Fi che sarà messo a disposizione gratuitamente per gli oltre 8 milioni di persone che ogni anno frequentano la via.

Durante la presentazione è stata effettuata la prima dimostrazione del servizio di video streaming live 4K 360º in Virtual Reality che, grazie ad una telecamera dedicata e alle potenzialità della rete mobile 4.5G (alta banda e bassa latenza), consente di trasportare il visitatore nel luogo ripreso dalla telecamera, permettendo la visita immersiva della scena e aprendo quindi nuovi scenari per quanto riguarda turismo, pubblica sicurezza, ed e-learning da remoto o di Industry 4.0.

La virtual reality rappresenta uno degli ambiti applicativi che possono essere ulteriormente valorizzati dall’impiego delle reti 5G, sul cui sviluppo il Comune di Torino e TIM stanno collaborando in seguito all’accordo siglato lo scorso marzo 2017. Uno scenario applicativo che vede già oggi un grande impiego su molti settori. Il potenziale indotto legato alle tecnologie di virtualizzazione può ampliare la capacità attrattiva della città agli occhi di turisti, start up e studi creativi locali, rappresentando un importante veicolo per la comunicazione delle offerte culturali di un territorio.

Il progetto fa leva su 14 small cell complessive, di cui 7 già installate, collegate con 25 km di fibra utili alla fornitura del servizio WI-FI ed a tutti i servizi attivabili sulla rete mobile di TIM.

IGPDecaux, società che si occupa della comunicazione esterna, ha progettato il posizionamento dei vari impianti pubblicitari nel rispetto dell’armonia dell’ambiente circostante e del contesto storico della via pedonale torinese; particolare attenzione è stata riservata agli ingombri, provvedendo a ruotare in maniera ottimale gli impianti esistenti, per dar maggiore visibilità alle campagne istituzionali del Comune e ai messaggi pubblicitari.

Grazie a questo accordo i cittadini avranno inoltre un accesso semplificato e sicuro agli hot spot Wi-Fi ed ai relativi servizi, grazie a tecnologie digitali innovative che permetteranno di offrire agli utenti esperienze sempre più orientate verso la smart city, accessibili a tutti e con navigazione e identità garantite da strumenti di cyber security.

“Non parliamo solo di tecnologia, ma di un’innovazione nel campo della connettività che permetterà nuove forme di comunicazione per la città e per i cittadini.” spiega Paola Pisano, Assessora all’Innovazione e Smart City della città. “Torino è una città di innovazione – continua la Pisano – e la collaborazione con IGPDecaux e TIM fa parte di questo progetto, il 5G porterà nuove opportunità, competenze e servizi per il cittadino”.

L’Assessora afferma come il progetto di digitalizzazione e pedonalizzazione del capoluogo piemontese sarà un’occasione per i cittadini di sfruttare al meglio la connettività di un’area e di viverla attraverso un’esperienza innovativa, senza dimenticare l’importanza della riqualificazione. “Crediamo sia importante ridare nuova vita ai luoghi della nostra città con un occhio alla tecnologia di oggi. Immaginiamo questi luoghi come nuovi posti di incontro, dove sarà anche possibile vedere un film o leggere un libro online, un modo per stare insieme, come si faceva una volta quando ci si incontrava in piazza.”

Anche i responsabili delle due azienda che hanno firmato l’accordo commentano la novità. Attilio Somma, Responsabile Innovation di TIM, lo definisce un importante traguardo per l’innovazione digitale nelle città italiane. “Con l’abilitazione delle nuove soluzioni mobili su via Garibaldi – precisa Somma – confermiamo Torino prima città italiana in cui TIM ha sperimentato i servizi 5G traghettandola nel futuro dell’innovazione digitale”. Fabrizio du Chène de Vère, Amministratore Delegato IGPDecaux, afferma l’importanza del concetto di arredo urbano pubblicitario per l’azienda, basato sui principi dell’economia funzionale e dell’eco design. “Nelle proprie soluzioni di out of home e di digital out of home – spiega l’Ad – IGPDecaux è da sempre attenta che queste si integrino armoniosamente nel contesto urbano per rendere le città sempre più accoglienti, piacevoli e confortevoli. Il progetto di Via Garibaldi risponde a questa mission”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Style Magazine dedica un numero speciale a Milano. In copertina il sindaco Sala

Style Magazine dedica un numero speciale a Milano. In copertina il sindaco Sala

Paperlit trasforma in app le cento riviste di Tecniche Nuove

Paperlit trasforma in app le cento riviste di Tecniche Nuove

Le foto mai viste del Ventennio. Dopo 75 anni l’Archivio Vitullo digitalizzato da Agi è di nuovo visibile

Le foto mai viste del Ventennio. Dopo 75 anni l’Archivio Vitullo digitalizzato da Agi è di nuovo visibile