Aie: oltre 5mila scuole iscritte al progetto #ioleggoperché

Sono oltre 5mila (5351 per la precisione) le scuole italiane già iscritte alla quarta edizione di #ioleggoperché, l’iniziativa nazionale promossa dall’Associazione Italiana Editori (Aie) per il potenziamento delle biblioteche scolastiche. Una cifra che mira a superare il dato dell’edizione passata (nella quale gli istituti aderenti erano 5636), dal momento che tutte le scuole di ogni ordine e grado hanno tempo fino al 21 settembre per registrarsi sulla piattaforma www.ioleggoperche.it. Come ambassador della campagna sono stati scelti Rudy Zerbi e Luciana Littizzetto, che si impegneranno a diffondere in rete e in radio il passaparola virtuale.

Rudy Zerbi scelto come ambassador del progetto #ioleggoperché di Aie

Le giornate utili per le donazioni andranno dal 20 al 28 ottobre, e al termine della raccolta gli editori contribuiranno con un numero di libri pari al totale dei volumi donati a livello nazionale (fino a un massimo di 100.000) da suddividere tra tutte le scuole iscritte. Solo negli ultimi due anni i libri regalati dai cittadini e dagli editori alle biblioteche scolastiche di Nord, Centro e Sud Italia è arrivato a quota 350mila.

Come riportato in una nota stampa, dallo scorso maggio – mese del lancio dell’iniziativa – sono più di 1500 le librerie iscritte con più di 6000 gemellaggi attivati.

“Questa grande operazione sociale, giunta alla quarta edizione – ha sottolineato il presidente di Aie Ricardo Franco Levi – dimostra così di rispondere a un bisogno effettivo delle scuole italiane e del Paese e di essere sempre più apprezzata come occasione concreta di partecipazione da parte di Istituzioni, enti, partner, media ma soprattutto di tutti coloro che vorranno donare un libro durante l’ormai tradizionale campagna d’autunno di #ioleggoperché nelle librerie gemellate. Ora restano ancora pochi giorni per aiutare i ragazzi ad avere più libri nelle biblioteche di scuola. Aiutateci a diffondere la notizia perché la vostra scuola aderisca o iscrivetela. Possiamo fare ancora di più”.

Il progetto, fin dalla prima edizione, ha innescato un’ondata di originali attività di promozione della campagna a cura di studenti, insegnanti e famiglie presso le sedi scolastiche, le librerie, le piazze e le strade o sui Social: in passato non sono mancate letture, incontri con gli autori, flash mob letterari, gare di abilità, spettacoli e concerti e tante altre iniziative. Per premiare la creatività delle scuole più attive, è stato indetto anche per questa edizione un nuovo contest #ioleggoperché (per info, iscrizioni e video dei premiati 2017 su www.ioleggoperche.it) e in palio ci sono 10 buoni del valore di 1.500 euro per l’acquisto di libri nella libreria con cui la scuola ha organizzato l’iniziativa del contest.

#ioleggoperché vede confermata anche per quest’anno la collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur), l’Associazione Librai Italiani (Ali), il Sindacato italiano Librai e Cartolibrai (Sil), l’Associazione Italiana Biblioteche (Aib) e il Centro per il Libro e la Lettura. L’iniziativa ha il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBac) e conta sul supporto di Siae – Società Italiana degli Autori ed Editori – e sul sostegno – direttamente sui campi da gioco – della Lega Serie A e Lega B.

L’iniziativa di Aie vede inoltre riconfermata la proficua sinergia con Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole, l’iniziativa promossa da MiBac e Miur per portare la lettura ad alta voce nelle scuole, anche attraverso la partecipazione di autori, giornalisti ed editori. I mediapartner della campagna sono Corriere della Sera, Gruppo Mondadori, La7, Mediaset Tgcom24, Robinson laRepubbica e Topolino, mentre tra i media supporter aderenti vi sono Famiglia Cristiana, Focus Junior, Il Giornale della Libreria, Il Fatto Quotidiano, Il Giornalino, Il Libraio.it, La Stampa, Libreriamo, Studenti e Tv Sorrisi e Canzoni. Ad aderire infine, oltre alle librerie indipendenti di Ali e Sil sono Ancora, LaFeltrinelli, Giuntialpunto, Libraccio, Librerie Claudiane, Librerie Coop, MondadoriStore, Paoline, San Paolo, Tci Touring Club Italiano e Ubik.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Copyright, Agcom: per tutela efficace serve maggiore consapevolezza utenti e coinvolgimento intermediari

Copyright, Agcom: per tutela efficace serve maggiore consapevolezza utenti e coinvolgimento intermediari

Nel 2018 il 52% delle mail inviate nel mondo sono spam. La Cina il paese dal quale provengono più messaggi indesiderati

Nel 2018 il 52% delle mail inviate nel mondo sono spam. La Cina il paese dal quale provengono più messaggi indesiderati

Radio Radicale, Agcom al Governo: urgente prorogare la convenzione; assicurare continuità del servizio

Radio Radicale, Agcom al Governo: urgente prorogare la convenzione; assicurare continuità del servizio