Sulla Rai il Mondiale di Pallavolo

Il Mondiale di Volley in diretta su Rai2 e Raisport. 39 partite trasmesse in 21 giorni, cinque città italiane (Roma, Firenze, Bologna, Bari e Torino, che ospiterà la Final Six al Palasport Olimpico,) più Varna, Ruse e Sofia, le città bulgare (il Mondiale 2018 è organizzato congiuntamente da Italia e Bulgaria) dove si disputeranno le partite della prima fase dei gironi B e D e alcuni match della seconda.

La rassegna iridata è partita domenica 9 con Italia-Giappone al Foro Italico. Rai, ricorda una nota, trasmetterà le 39 partite (31 in diretta e 8 in differita) con commenti arricchiti da studi pre e post partita, interviste, speciali, e novità tecniche nella ripresa televisiva, con la regia di Vincenzo Belli, Fabio Crisafi e Pierluigi Bonelli e l’ausilio della realtà aumentata che permetterà al telespettatore di sentirsi “dentro” l’evento. La cura e il coordinamento dell’intero Mondiale sarà a firma di Raisport, con Alessadnro Fabretti, Riccardo Pescante, Fabrizio Piacente e Roberto Iacopini.

Tutte le partite dell’Italia, che nella prima fase, dopo l’esordio romano contro i nipponici si trasferirà a Firenze per affrontare Belgio, Argentina, Repubblica Dominicana e Slovenia, andranno in onda in diretta su Rai2, con la telecronaca di Maurizio Colantoni e Andrea Lucchetta e le interviste di Luca Di Bella, mentre Simona Rolandi e Gigi Mastrangelo saranno i “padroni di casa” nel salotto che ospiterà la presentazione e i commenti dopo la gara. Raisport + HD, invece, sarà il canale dedicato alla trasmissione di tutte le altre gare, sia quelle della prima fase sia quelle della seconda che non vedranno in campo l’Italia, e che saranno commentate da Marco Fantasia, Claudio Umberto Avallone e Paolo Cozzi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Milano e Cortina giocano la carta Expo per convincere il Cio sulla fattibilità delle Olimpiadi 2026

Fidaf porta in Italia i Campionati Europei di football americano U19

Abodi (Credito Sportivo): pronti 2 miliardi da investire sulle infrastrutture sportive. Sarebbe folle non ottimizzarli