Pietro Scott Jovane lascia Telecom Italia. Decisione condivisa con azienda

Pietro Scott Jovane lascia Telecom Italia dopo 5 mesi come chief commercial officer. Si tratta di una decisione per  “motivi di carattere personale”, condivisa con l’azienda.

Dopo la sua uscita, segnala una nota di Tim, “le attività commerciali risponderanno direttamente all’Amministratore Delegato Amos Genish”.

Pietro Scott Jovane
(Ansa/Maurizio Degl’Innocenti)

Nominato a marzo di quest’anno, Pietro Scott Jovane è stato in passato group controller in Seat Pagine gialle, ceo di Microsoft Italia e ad di Rcs Mediagroup, e di ePrice.

La nota di Tim:
Tim informa che, in data odierna, Pietro Scott Jovane, Chief Commercial Officer, ha comunicato di voler risolvere anticipatamente il proprio rapporto di lavoro per motivi di carattere personale.

L’azienda ringrazia Pietro Scott Jovane per l’importante e positivo contributo fornito alla nostra società, formulandogli sinceri auguri per il suo prossimo incarico professionale. In linea con tali intendimenti Pietro Scott Jovane si è impegnato, per un determinato periodo, a non svolgere attività in concorrenza con la società.

Nel nuovo assetto organizzativo le attività commerciali risponderanno direttamente all’Amministratore Delegato Amos Genish.

Pietro Scott Jovane non risulta titolare di azioni della società.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Social e censura. Giornalisti ed esperti ne parlano domani nell’evento streaming “Come cambiano le piattaforme digitali. Da postini a editori” di Asr

Social e censura. Giornalisti ed esperti ne parlano domani nell’evento streaming “Come cambiano le piattaforme digitali. Da postini a editori” di Asr

Lorenzo Tosa è il nuovo direttore di Next Quotidiano

Lorenzo Tosa è il nuovo direttore di Next Quotidiano

TOP 15 VIDEO CREATOR di dicembre. Dopo Benedetta Rossi, sempre prima, in classifica un altro ‘video cuoco’: Luca Pappagallo

TOP 15 VIDEO CREATOR di dicembre. Dopo Benedetta Rossi, sempre prima, in classifica un altro ‘video cuoco’: Luca Pappagallo