Proietti batte la Spagna. Buon rientro di Berlinguer e Vespa

Serata tv dell’11 settembre ‘segnata’ dalla politica (con Luigi Di Maio, Nicola Zingaretti e Matteo Salvini on air tra la prima e la seconda serata) e caratterizzata in prime time dal ritorno su Rai1 di una fiction forte con Gigi Proietti mattatore.

Al battesimo della terza stagione, ‘Un pallottola nel cuore’ ha vinto facilmente (4,3 milioni e 20,83%), ma senza fare un risultato esaltante.

Si è difesa dignitosamente Canale 5, che continua ad insistere sulla Nations League. ‘Spagna-Croazia’, terminata con la vittoria per sei a zero degli iberici, ha complessivamente ottenuto 2,183 milioni di spettatori e il 9,8% di share; un bilancio che però è il frutto di un buon risultato del primo tempo (a 2,566 milioni e 11,35%) ed un modesto seguito nel secondo (a 1,8 milioni e 8,23%), quando le sorti della gara erano già ampiamente decise e su Rai3, invece – arrivata terza in graduatoria – era iniziata la fase politicamente più calda di ‘#Cartabianca’.

Ieri Bianca Berlinguer, senza la concorrenza diretta di Giovanni Floris, ha esordito con ben 1,4 milioni di spettatori e il 7,4%, ospitando Luigi Di Maio e Nicola Zingaretti. Su La7 ha fatto comunque una buona prestazione Andrea Purgatori, a 929mila spettatori e 4,1% di share con ‘Atlantide-11/09 Una mattina di settembre’. Berlinguer ha regolato facilmente il film in prima tv su Rai 2 (‘Avenger – Age of Ultron’, a 1,265 milioni di spettatori e il 6,6%), il telefilm di Italia 1 (‘Chicago P.D. ‘1,122 milioni e 7,1%) e la pellicola rosa di Rete 4 (‘Larry Crown- Un amore all’improvviso’ a 904mila e 4,5%).

In access prime time è stata netta la vittoria di ‘Techetechete’ (4,935 milioni e 21,9% di share), mentre in tema talk politici, c’è stata la risposta di Lilli Gruber a Barbara Palombelli.

Su La7 ‘Otto e mezzo’, azzeccando alla perfezione la lista degli ospiti (con Marco Travaglio e Gianrico Carofliglio a raccogliere tutto l’arco del pubblico gruberiano) ha riscosso 1,564 milioni di spettatori e il 7,1%.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’, puntando su Carlo Calenda (ma avendo Palombelli anche l’apporto di Vittorio Feltri, Pietrangelo Buttafuoco e Marcello Sorgi) si è fermata a 1,060milioni di spettatori e il 4,8%.

La Gruber stavolta ha battuto anche Enrico Lucci, a 1,335 milioni e il 5,85% di share su Rai2 con ‘Realiti Sciò’ raccontando di Lele Mora e della Sardegna.

In seconda serata ha avuto vita facile Bruno Vespa, anche lui al rientro come la Berlinguer. Ospitando Matteo Salvini e avendo in collegamento Luciano Fontana, ‘Porta a porta’ ha conseguito 1,563 milioni di spettatori e il 17,28%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza