Presentato il Festival dello Sport. Urbano Cairo: Stati Generali dello sport

Conto alla rovescia per il primo Festival dello Sport, evento organizzato a Trento tra l’11 e il 14 ottobre da Gazzetta dello Sport e Regione Trentino con il patrocinio del Coni e del Comitato italiano paralimpico.

Il Festival dello Sport metterà in scena più di 100 eventi che si svolgeranno in 15 location, con oltre 150 ospiti: un’immensa inchiesta giornalistica dal vivo, con il coinvolgimento di oltre 50 giornalisti Gazzetta, un racconto corale sul record, su come lo si costruisce, conquista e difende. Il festival sarà anche una splendida occasione per praticare tanti sport, grazie ai Camp organizzati nelle piazze di Trento.

Il palinsesto del festival è stato presentato oggi a Milano da: Urbano Cairo, presidente di RCS MediaGroup; Giovanni Malagò, presidente del Coni; Andrea Monti, direttore de La Gazzetta dello Sport; Gianni Valenti, vicedirettore vicario de La Gazzetta dello Sport e direttore scientifico de Il Festival dello Sport; Alessandro Andreatta, sindaco di Trento; Maurizio Rossini, Ceo di Trentino Marketing; Luca Zeni, assessore alla Salute, politiche sociali e sport della Provincia autonoma di Trento; Raimondo Zanaboni, direttore generale di Rcs Pubblicità. Sono intervenuti anche Simone Moro, Arrigo Sacchi, Javier Zanetti e Dan Peterson.

Festival dello Sport, in programma a Trento dall'11 al 14 ottobre 2018

Festival dello Sport, in programma a Trento dall’11 al 14 ottobre 2018

“Trento per quattro giorni sara’ la capitale dello sport “, commenta Urbano Cairo, “gli sportivi attivi e passivi sono in grande crescita ed e’ una cosa positiva perche’ puo’ essere una scuola di vita incredibile per tutti i giovani. Lo sport puo’ essere un motore per l’Italia intera. Ad esempio per il calcio stiamo vivendo un momento negativo, ma potremmo fare molto meglio visto che siamo un grande popolo, abbiamo ottime strutture, risorse e giovani di valore. Siamo in 60 milioni, possiamo trovare undici giocatori come si deve. Dobbiamo fare le scelte giuste, banalmente anche copiando realta’ che stanno meglio di noi. Trento deve essere l’occasione per una sorta di “Stati Generali” dello Sport. Dobbiamo cominciare a mettere un primo seme”.

Malago, Cairo e Monti

Malago, Cairo e Monti

“l’Italia oggi fa dei miracoli a livello sportivo. Alcuni sport vanno molto bene, altri come il calcio e l’atletica molto meno. Il Trentino e’ piu’ avanti, sono molto bravi perche’ hanno investito in questo settore, per migliorare il futuro del nostro paese e’ fondamentale investire nello sport”,  dice  il presidente Malagò che aggiunge: “il Coni è in pratica il primo partito italiano con 12 milioni di tesserati e 160mila società che coprono tutte le discipline, compresi quelle tramandate dai nostri nonni. Da noi decine di migliaia di ragazze possono giocare a pallavolo o a basket, là è molto più difficile. Il nostro modello, a differenza di quello inglese, predilige lo sport per tutti e non il ranking, il numero di medaglie.

Il Festival racconterà i record dei grandi solisti e delle grandi squadre: atleti e atlete, campioni e campionesse di oggi e di ieri a tu per tu con La Gazzetta dello Sport per raccontare l’impegno, la fatica, il trionfo, i progetti; tra loro, in primo piano i campioni paralimpici, conquistatori di record che vanno oltre ogni limite; e poi le imprese collettive rimaste nel cuore dei tifosi, con le squadre e gli allenatori che hanno segnato la storia dello sport, come l’Inter del Triplete, il Dream Team del Fioretto femminile, Luna Rossa, l’Olimpia Milano 1986/87 e tante altre.

Alcuni nomi di un elenco che andrà ancora arricchendosi: Giuseppe, Carmine e Agostino Abbagnale, Jean Alesi, Giacomo Agostini, Carlo Ancelotti, Stefano Baldini, Alessandro Benetton, Patrizio Bertelli, Max Biaggi, Gianlorenzo Blengini, Riccardo Bonadeo, Ross Brawn, Federica Brignone, Maurizia Cacciatori, Tony Cairoli, Martina Caironi, Giorgio e Tania Cagnotto, Niccolò Campriani, Davide Cassani, Igor Cassina, Pierluigi Collina, Brunello Cucinielli, Gigi Dall’Igna, Francesca Dallapè, Elisa Di Francisca, Angela Eiter, Arianna Errigo, Kristian Ghedina, Simone Giannelli, Sofia Goggia, Pep Guardiola, Josefa Idem, Luigi Lamonica, Tamara Lunger, Paolo Maldini, Manolo, Bob McAdoo, Dino Meneghin, Reinhold Messner, Gian Paolo Montali, Massimo Moratti, Simone Moro, Francesco Moser, Steve Nash, Mara Navarria, Adam Ondra, Luca Pancalli, Fabrizio Pasquali, Letizia Paternoster, Pierfrancesco Pavoni, Federica Pellegrini, Dan Peterson, Francesca Piccinini, Michele Pirro, Riccardo Pittis, Francesca Porcellato, Roberto Premier, Maria Rosa Quario, Don Quarrie, Angelika Rainer, Markus Rehm, Nicola Rizzoli, Fabrizio Rossini, Meo Sacchetti, Arrigo Sacchi, Francesca Schiavone, Max Sirena, Carlo Simionato, Giovanni Soldini, Jimmy Spithill, Stefano Tilli, Filippo Tortu, Giovanna Trillini, Dorina Vaccaroni, Giusy Versace, Valentina Vezzali, Roberta Vinci, Bebe Vio, Alice Volpi, Javier Zanetti.
Trento ospiterà Il Festival dello Sport nei teatri, i palazzi storici e le piazze, in un continuo intrecciarsi di appuntamenti indoor e attività outdoor dal mattino alla sera, offrendo informazione, spettacolo, divertimento e tanto sport, con una inaugurazione prevista la sera dell’11 e poi tre giornate articolate in un ricco palinsesto di eventi.

Il palinsesto prevede anche un importante convegno sul rapporto tra scuola e sport con la partecipazione del ministro dell’Istruzione e dell’Università Marco Bussetti, e una grande tavola rotonda sul mondo del calcio con il presidente della Fifa Gianni Infantino, il presidente della Uefa Alexander Ceferin, il presidente dell’Eca e della Juventus Andrea Agnelli, il presidente di RCS MediaGroup e del Torino calcio Urbano Cairo e il vicesegretario generale della Fifa Zvonimir Boban. Si parlerà anche di televisione e sport con Andrea Zappia, amministratore delegato Sky Italia, Marco Giordani, amministratore delegato RTI, Alessandro Araimo, amministratore delegato Discovery Italia e un manager di DAZN Italia.

E ancora, i tanti elementi che compongono un record – allenamenti e strategie, ma anche psicologia, etica, alimentazione, medicina dello sport, materiali, business e ricerca – saranno argomento di incontri, approfondimenti e workshop con specialisti della materia.

Il Festival dello Sport offrirà anche serate di spettacolo, per celebrare lo sport con la musica e il teatro, con artisti di primo livello come i Kataklò, Neri Marcorè, Federico Buffa, Gianfelice Facchetti. E non mancheranno incursioni musicali con Francesca Michielin, sul palco insieme a Sogia Goggia, e uno show tra gastronomia e sport, con Davide Oldani.

All’interno del programma, cinema e libri hanno percorsi dedicati. Per tutta la durata del festival il cinema Vittoria avrà in cartellone una vasta rassegna di film ispirati al mondo dello sport e dei record, anche in collaborazione con Trento Film Festival. Quanto ai libri, è in programma un vero festival nel festival all’interno del grande bookstore allestito in Piazza Duomo. Ci saranno tra gli altri: Hervé Barmasse, Enrico Brizzi, Ivan Cordoba, Luca Crovi, Oscar De Pellegrini, Vikash Dhorasoo, Tommy Dibari, Davide Ferrario, Marco Malvaldi, Fulvio Massini, Oney Tapia.

Il mondo della scienza e della tecnologia avrà un polo dedicato, il Tech Dome, con incontri, eventi esperienziali dedicati alle nuove tecnologie, la presenza di start up e workshop.
Anche il Muse si attiverà con un programma speciale, e al Palazzo delle Albere sarà allestita la mostra Tutti i colori del Motomondiale, con i caschi e le altre creazioni del designer Aldo Drudi.

Sarà ospite speciale del festival Varenne, il trottatore più vincente e più ricco di tutti i tempi, con il suo proprietario Enzo Giordano, il suo mitico driver Giampaolo Minnucci e Roberto Brischetto.

Molte piazze della città – Duomo, Dante, Fiera, Santa Maria Maggiore – saranno dedicate allo sport praticato, con campi di gioco, circuiti, palestre e pedane: un ricco palinsesto animerà i vari camp per dare al pubblico la possibilità di divertirsi e allenarsi affiancati da coach professionisti, in collaborazione con le federazioni e associazioni locali dei vari sport: Basket, con Aquila Basket – Albatros Basket; Volley, con Trentino Volley; Scherma, con Fis – Club Scherma Trento; Arrampicata, con Fasi – Guide Alpine; Ciclismo e Mountain bike, con Fci – U.S. Aurora – C.C. Forti E Veloci; Atletica e running, con Fidal – Atletica Trento; Skiroll, con Fisi – Asd Charly Gaul.
I principali incontri in palinsesto saranno trasmessi in diretta sul maxischermo di piazza Duomo, sul sito del festival (ilfestivaldellosport.it) e su gazzetta.it.

Radio Italia, radio ufficiale del festival, dedicherà all’evento un’importante campagna di comunicazione radiofonica, una pagina dedicata e news aggiornate sul sito radioitalia.it, un’ampia copertura social sulle sue pagine ufficiali Facebook, Twitter e Instagram. La musica di Radio Italia sarà la colonna sonora de Il Festival dello Sport e accompagnerà i numerosi appassionati durante i quattro giorni. Radio Italia curerà, inoltre, l’animazione in occasione di numerosi eventi di piazza.

Il Festival dello Sport è organizzato con la collaborazione di importanti partner come Audi, Eni e UnipolSai.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Milano e Cortina giocano la carta Expo per convincere il Cio sulla fattibilità delle Olimpiadi 2026

Fidaf porta in Italia i Campionati Europei di football americano U19

Abodi (Credito Sportivo): pronti 2 miliardi da investire sulle infrastrutture sportive. Sarebbe folle non ottimizzarli