La nuova Retequattro punta su talk e attualità. Lombardi: innoviamo senza tradire il nostro pubblico

Nasce ufficialmente la nuova Retequattro, la cui immagine rinnovata è stata lanciata ieri sera in diretta da Barbara Palombelli nella puntata di “Stasera Italia”. Il restyling del canale Mediaset è stato presentato ufficialmente a Roma alla presenza dell’amministratore delegato Pier Silvio Berlusconi. Un Tg rinnovato, talk d’attualità e 5 produzioni originali ed esclusive a settimana con una promessa: “Non tradiremo il nostro pubblico”.


Il direttore della Rete, Sebastiano Lombardi, ha tenuto a tranquillizzare quanti vedevano nel nuovo corso un tradimento del pubblico tradizionale della Rete. “Nessuno ha intenzione di tradire il pubblico che ci apparteneva – ha detto -. Ce lo teniamo stretto e da lì andiamo avanti”. Il passato e il presente come trampolino di lancio verso il futuro insomma. Tanto più che Lombardi ha spiegato come la Rete non diventerà un canale tematico all news ma manterrà la sua naturale vocazione generalista. Ci sarà così spazio per informazione, attualità e intrattenimento, ma anche per il grande cinema e per la soap, con l’arrivo de “Il Segreto” in prima serata.


Sul fronte delle novità, dopo “Stasera Italia”, condotto dal lunedì al venerdì alle 20:30 da Barbara Palombelli, già partito con ottimi risultati, e il nuovo Tg4 di Gerardo Greco, arriverà dal 13 settembre, tutti i giovedì alle 21:25, “W l’italia – Oggi e domani”, un dibattito sui temi di attualità condotto dallo stesso Greco. Dal 30 ottobre, tutti i martedì in prima serata, ci sarà invece Roberto Giacobbo, con “Freedom – Oltre il confine”. Si tratta di una trasmissione di divulgazione girata interamente in 4K. Intrattenimento originale invece con Piero Chiambretti che, dal 17 ottobre, tutti i mercoledì in prima serata, condurrà “CR4 – La Repubblica delle donne”.

A portare l’economia e la politica in prima serata, dal 17 settembre, ci penserà invece Nicola Porro, con “Quarta Repubblica”. E poi torneranno volti storici del canale. Come Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero con la cronaca e “Quarto grado”, appuntamento ormai tradizionale che riprende le trasmissioni dal 14 settembre, tutti i venerdì alle 21:25. “E’ meraviglioso lavorare con un editore che continua a investire su news, informazione e intrattenimento” dicono loro.

Il direttore generale dell’informazione Mediaset, Mauro Crippa, ha definito la nuova Rete 4 “un miracolo tecnico e produttivo portato a compimento da una grandissima squadra”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale

Audioutdoor lancia il progetto ‘Pubblicità per la città’. Ogni euro investito sui mezzi in mobilità, metà va a beneficio diretto dei cittadini

Audioutdoor lancia il progetto ‘Pubblicità per la città’. Ogni euro investito sui mezzi in mobilità, metà va a beneficio diretto dei cittadini