Altri 200 licenziamenti nel gruppo editoriale Meredith. Previste modifiche anche per le uscite di alcuni magazine

Altri 200 licenziamenti per Meredith, tra i più grandi editori Usa di magazine. La decisione, spiega il sito Adweek, coinvolge dipendenti appartenenti a vari aree del gruppo e rientra in un piano, annunciato nei giorni scorsi, che prevede tra l’altro anche modifiche nell’uscita di alcune riviste.

I magazine coinvolti sono EatingWell e Cooking Light che, ha spiegato la compagnia saranno uniti, con il primo che uscirà 10 volte l’anno, il secondo per sei numeri. Sorte diversa per i siti abbinati ai due titoli, che resteranno separati.
Coastal Living invece manterrà una sua presenza digitale, ma non sarà più disponibile su abbonamento: verrà stampato solo per le edicole, anche se non sono ancora chiari tutti i dettagli.

Steve Lacy, executive chairman del gruppo Meredith

All’inizio dell’anno Meredith Magazines ha acquisito il controllo di Time, con un’operazione da 1,8 miliardi di dollari, mettendo poi sul mercato alcuni dei suoi titoli più popolari come Time, Sports Illustrated, Fortune e Money. Nonostante gli auspici del presidente del gruppo Meredith Doug Olson di concludere le cessioni entro la fine dell’estate, al momento non risultano conferme di vendita.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Debutta il nuovo sito del Sole 24 Ore. Cerbone: punto di partenza dell’evoluzione digitale del Gruppo

Debutta il nuovo sito del Sole 24 Ore. Cerbone: punto di partenza dell’evoluzione digitale del Gruppo

Stretta di Whatsapp sui messaggi automatizzati: da dicembre a rischio stop anche le newsletter dagli editori

Stretta di Whatsapp sui messaggi automatizzati: da dicembre a rischio stop anche le newsletter dagli editori

A Publicis la gara creativa per Mulino Bianco. I biscotti di Barilla per i leoni di Bertelli

A Publicis la gara creativa per Mulino Bianco. I biscotti di Barilla per i leoni di Bertelli