Gedi lancia ‘Live’, supplemento mensile a tutti i quotidiani del gruppo

Il gruppo Gedi lancia ‘Live’, nuovo mensile che a partire da novembre verrà allegato a Repubblica, La Stampa, Il Secolo XIX e a tutti gli altri quotidiani Gnn.

‘Live’ è il primo prodotto giornalistico pensato per tutte le testate del gruppo. Al prezzo di 0,50 euro in più a quello dei prodotti cui sarà allegato, avrà un taglio qualificato e divulgativo e arricchirà un’offerta editoriale che già comprende canali web e inserti dedicati, in un mercato in forte crescita.

Come riportato nel comunicato stampa, i temi trattati dal mensile saranno diversi: dall’alimentazione al fitness e agli stili di vita salutari, dall’abbigliamento al beauty, fino alla medicina dolce. ‘Live’ spiegherà come ci si deve comportare, quali sono le scelte migliori, cosa dicono gli esperti, il tutto in una ricerca continua della “medicina dei sani”, basata su dati scientifici, per offrire un’informazione che sia documentata, seria e argomentata. Lo stile del racconto sarà agile e ispirato da personaggi, fatti di cronaca ed eventi.

Un nuovo percorso editoriale per il gruppo Gedi che, precisa la nota, prevede anche la realizzazione di iniziative comuni su temi e argomenti di interesse del pubblico. Verranno così messe a sistema competenze e professionalità delle singole redazioni, in un’offerta di nuovi prodotti in larga scala, a beneficio dei lettori e dell’utenza pubblicitaria.

‘Live’ sarà diffuso in oltre mezzo milione di copie e verrà venduto in abbinata obbligatoria al prezzo di 0,50 euro in più rispetto al costo degli altri prodotti editoriali.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Doccia gelata sugli investimenti pubblicitari. GroupM rivede al ribasso le previsioni di fine anno: -2% (prima erano +1%). Giù tv, radio e stampa

Doccia gelata sugli investimenti pubblicitari. GroupM rivede al ribasso le previsioni di fine anno: -2% (prima erano +1%). Giù tv, radio e stampa

Rai, Di Maio: abbiamo trovato una soluzione per ridurre il canone senza danneggiare la qualità del servizio pubblico

Rai, Di Maio: abbiamo trovato una soluzione per ridurre il canone senza danneggiare la qualità del servizio pubblico

A maggio online il 70% degli italiani. Audiweb: ogni giorno connessi quasi 34 milioni di persone, il 66% da smartphone

A maggio online il 70% degli italiani. Audiweb: ogni giorno connessi quasi 34 milioni di persone, il 66% da smartphone