Peroni è la birra ufficiale di Inter e Milan. Per valorizzare San Siro

Birra Peroni diventa la birra ufficiale di Inter e Milan. Come riportato nel comunicato stampa, lo storico marchio italiano sarà il nuovo partner delle due società milanesi di calcio, in un progetto che ha al centro degli accordi San Siro.

L’annuncio è stato fatto proprio allo stadio di San Siro, alla presenza di Federico Sannella, Direttore Relazioni Esterne di Birra Peroni, Giorgio Brambilla, Sales & Partnership Management Director FC Internazionale Milano e Mauro Tavola, Partnerships Director AC Milan. Durante la presentazione, quattro campioni di Inter e Milan, rispettivamente Beppe Baresi e Fabio Galante e Franco Baresi e Daniele Massaro, si sono sfidati in una partita di calcio balilla, un derby all’insegna del fair play.

“È un progetto importante che stiamo portando avanti con l’Inter su San Siro”, ha dichiarato Mauro Tavola, Partnerships Director AC Milan, a margine della presentazione dell’accordo. “Si tratta – ha proseguito Tavola – di punto comune per valorizzare sempre più lo stadio di Inter e Milan, lo stadio di Milano”. A commentare la sponsorship anche Giorgio Brambilla, Sales & Partnership Management Director dell’Inter: “Complice il fatto che siamo condomini di questo meraviglioso condominio che si chiama San Siro – ha dichiarato Brambilla – perché non collaborare dal punto di vista commerciale?”.

Con la sponsorship di Peroni, che comprende tutti i prodotti del brand italiano, le due società calcistiche milanesi intendono migliorare l’impianto di San Siro dal punto di vista commerciale, in attesa di novità dal punto di vista della gestione dello stadio. Oltre alla presenza di un village Peroni all’interno dello stadio Giuseppe Meazza, nelle prossime settimane sarà annunciato anche un accordo simile con Salumi Beretta.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Record di podi per la Fisi che sfiora quota 200

Allianz sarà partner assicurativo mondiale delle Olimpiadi

La Fifa boccia l’idea della Liga di giocare partite negli Usa