Street Show Quattroruote, oltre 200mila presenze in Corso Buenos Aires

Corso Buenos Aires gremito di persone domenica 16 settembre per lo Street Show Quattroruote, il primo Salone a cielo aperto della città di Milano, che ha fatto registrare oltre 200.000 presenze.

Corso Buenos Aires gremito di persone per l’evento di Quattroruote

 

Come riportato nel comunicato stampa, la strada è stata affollata per tutta la durata della manifestazione: dodici ore no-stop – dalle nove di mattina alle nove di sera – con esposizioni, giochi e performance che hanno coinvolto il pubblico di ogni età. Manifestazione che è stata promossa da Quattroruote con il Patrocinio del Comune di Milano e Municipio 3, di Confcommercio e di Ascobaires.

“È la conferma di quanto la passione per l’automobile e per tutto il mondo della mobilità sia assolutamente viva e di come un evento simile, pensato per il pubblico, mancasse in città”. Così ha commentato Gian Luca Pellegrini, direttore di Quattroruote, a margine dell’evento.

Dall’area Sport&Luxury dove erano schierati esemplari iconici ed edizioni limitate, all’Area Heritage con tutti i modelli che hanno fatto la storia dell’auto, passando per il Motor District dove poter conoscere tutte le ultime novità del settore, fino all’ Area Kids, dove i più piccoli si sono intrattenuti con i mattoncini colorati della Lego o a bordo di minimoto e auto a pedali.

I numeri della manifestazione: 1.600 metri per 183 automobili, con oltre 40 aziende presenti di cui 21 case auto. Una panoramica sui motori, ma anche moto e veicoli commerciali, resa possibile grazie alla collaborazione di tutte le testate motoristiche di Editoriale Domus: Ruoteclassiche, TopGear, DueRuote, XOffroad e Tuttotrasporti.

Gettonate per selfie e scatti fotografici le automobili protagoniste delle corse internazionali, arrivate in città per l’occasione: tra queste, la Porsche 919 Hybrid, tre volte vincitrice – nel 2015, 2016 e 2017 – della 24 Ore di Le Mans , la Toyota TS 050 Hybrid, vincitrice della 24 Ore di Le Mans del 2018, l’Alfa Romeo Sauber di Formula 1 e infine l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, che ha registrato il record per la sua categoria al Nurburgring. Grande entusiasmo nel gazebo Quattroruote anche per la Show Car Toro Rosso F1 e per il suo simulatore di guida, che ha attirato appassionati fin dal primo mattino. E ancora la Dallara Stradale, la Pagani Huayra Roadster e la Zonda F Coupè, la McLaren 720S e 570S.

Tra i brand che hanno aderito all’iniziativa vi sono i marchi iconici del settore, come Audi, Bmw, Ford, Jaguar, Land Rover, Jeep, Lexus, Mercedes, Mini, Mitsubishi Motors, Nissan, Seat, Renault, Toyota, Volvo, Volkswagen, Yamaha e altri, ma anche altri partner come a2a, Edison, Enel, Eni, Lego Italia, BrianzaLUG e Brickoni, Polistil Italia srl e Snam.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Lucania, tra realismo magico e western. A Milano il 22 giugno al Cinema Centrale

Lucania, tra realismo magico e western. A Milano il 22 giugno al Cinema Centrale

A Nuoro le prime Masterclass per studenti di Anica e Accademia del cinema italiano

A Nuoro le prime Masterclass per studenti di Anica e Accademia del cinema italiano

Le nuove tecnologie per rendere l’inclusività. Fondazione Tim lancia il bando ‘L’arte che accoglie’

Le nuove tecnologie per rendere l’inclusività. Fondazione Tim lancia il bando ‘L’arte che accoglie’