Seconda edizione al via per ParkMi, progetto di Csi e Coca Cola per il parco Robinson a Milano

Al via la seconda edizione di ParkMi, il progetto ideato da Csi Milano grazie ad un bando del Municipio 6 e con il Patrocinio del Comune di Milano, che prevede attività ricreative, ludiche e sportive per promuovere la cultura dell’inclusione e della cittadinanza attiva.

La strttura di ParkMi, creata grazie al padiglione di Coca Cola a Expo e donato al Comune di Milano

Realizzato grazie al contributo donato da The Coca-Cola Foundation, ParkMi animerà la struttura coperta del parco Robinson nel quartiere di Famagosta dal 16 settembre fino al 31 dicembre 2019. Il campetto, realizzato nel 2016, altro non è che il padiglione di Coca Cola a Expo 2015, donato alla città di Milano per realizzare il primo campo da basket coperto della città una volta terminata l’esposizione universale.

Come riportato nel comunicato stampa, l’obiettivo del progetto è dimostrare che anche gli spazi in un’area periferica della città, se resi attivi, possono diventare luoghi di vita e di incontro quotidiano per chiunque.

195 giornate e 700 ore di attività, più di 20.000 utenti previsti, con progetti dedicati ai bambini, ai giovani, alle famiglie, ai disabili, agli anziani. Sono tante le iniziative in programma, tutte a ingresso gratuito: dai tornei di sport alle giornate di giochi, dai corsi di ginnastica dolce, fino alle serate di ballo e agli spettacoli. Nella scorsa edizione ParkMi aveva coinvolto più di 25.000 persone e 15.000 ragazzi, contribuendo ad animare il parco e l’intero quartiere.

“ParkMi è uno degli esempi più belli di collaborazione tra pubblico e privato, che si protrae e arricchisce nel tempo coinvolgendo il mondo dell’associazionismo nella promozione di iniziative sane, buone pratiche e attività sportive: una ricetta sulla quale questa Amministrazione punta molto”. Così ha commentato Roberta Guaineri, Assessore allo Sport del Comune di Milano. “La diffusione sul territorio, il mantenimento e la riqualificazione di playground, campetti e strutture di gioco aperte a tutti rappresentano per noi un obiettivo fondamentale – ha aggiunto l’assessore Guaineri – perché crediamo che questi luoghi e le attività che in essi si svolgono siano straordinari presìdi di socialità e civismo”.

“Abitare con lo sport i parchi della città è da sempre un sogno del Csi” ha affermato Massimo Achini, Presidente del Csi Milano, precisando che quella di ParkMi è un’esperienza unica in Italia e che potrà diventare un modello da replicare in altre città.

Da sinistra Santo Minniti presidente del Municipio 6,  Roberta Guaineri assessore allo sport del Comune di Milano, Massimo Achini presidente del Csi Milano e Cristina Camilli responsabile relazioni istituzionali di Coca Cola

“Questo progetto è un unicum di Milano: è un ibrido tra pubblico e privato e gestione del pubblico: è conosciuto da tutti come il parco Coca Cola, ma non c’è alcuna attività di branding”. Definisce così il progetto Cristina Camilli, responsabile relazioni istituzionali Coca Cola Italia, attribuendo gran parte della buona riuscita di ParkMi alla collaborazione tra il Comune, la Fondazione Coca Cola e le organizzazioni che gestiscono le varie attività. Cristina Broch, direttore della comunicazione e relazioni istituzionali Coca Cola Italia, ha aggiunto che dietro al sostegno e all’impegno per il parco di Famagosta c’è un disegno ben preciso. “È un’idea di integrazione e inclusione. Si poteva mettere in una zona più centrale di Milano, ma Coca cola – che è di tutti – vuole essere in mezzo alle persone, e così la scelta ricade sulla periferia”. Broch ha poi ribadito l’orgoglio per il lavoro svolto nella prima edizione di ParkMi: “Il fatto di farsi rifinanziare per la seconda volta il campetto di Famagosta ci rende molto fieri, perchè significa che il progetto iniziale aveva funzionato molto bene”.

Per il programma completo delle iniziative e delle attività, qui il link del sito.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Baseball, contratto record per Mike Trout dei Los Angeles Angels: 426 milioni di dollari per 12 anni

Baseball, contratto record per Mike Trout dei Los Angeles Angels: 426 milioni di dollari per 12 anni

Avis Italia official car rental partner di Ac Milan

Avis Italia official car rental partner di Ac Milan

Ritorna l’Inter Medical Meeting

Ritorna l’Inter Medical Meeting