Class Editori, +4% la raccolta pubblicitaria nei primi sette mesi dell’anno sui suoi mezzi

Class Editori annuncia una crescita del +4% sulla raccolta pubblicitaria relativa ai suoi media. Come riportato nel comunicato stampa, il dato riguarda i primi sette mesi dell’anno, a perimetro omogeneo, rispetto al corrispondente periodo del 2017.

Paolo Panerai (foto Olycom)

Paolo Panerai, vice presidente e amministratore delegato di Class Editori (foto Olycom)

Nell’intervallo di tempo gennaio-luglio l’andamento del mercato è stato pari al +0,2% secondo i dati Nielsen, non tenendo conto dei valori del Search and Social. Per quanto riguarda la carta stampata (quotidiani e periodici), la crescita è stata pari a +0,7%, mentre nel mercato è stato registrato un calo complessivo del -7,2%.

Nel dettaglio, per i quotidiani della casa editrice si registra un sostanziale pareggio a fronte di un calo del mercato del -6%, mentre per i periodici una crescita del +13%, sempre a perimetro omogeneo, rispetto a un calo del mercato del -8,8%.

La raccolta pubblicitaria sugli altri media di Class Editori è risultata in aumento del 7,2%, portando così il risultato complessivo di tutti i media della casa editrice a +4%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Lucania, tra realismo magico e western. A Milano il 22 giugno al Cinema Centrale

Lucania, tra realismo magico e western. A Milano il 22 giugno al Cinema Centrale

A Nuoro le prime Masterclass per studenti di Anica e Accademia del cinema italiano

A Nuoro le prime Masterclass per studenti di Anica e Accademia del cinema italiano

Le nuove tecnologie per rendere l’inclusività. Fondazione Tim lancia il bando ‘L’arte che accoglie’

Le nuove tecnologie per rendere l’inclusività. Fondazione Tim lancia il bando ‘L’arte che accoglie’