- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Buone Notizie compie un anno e festeggia con un numero speciale e un evento all’Unicredit Pavilion

Compie un anno Buone Notizie, il settimanale del Corriere della Sera che racconta il terzo settore [1] con storie ed esempi di solidarietà.

[2]

La cover del primo numero di Buone Notizie, uscito un anno fa

Come riportato sul comunicato stampa, il magazine festeggia il primo anno di attività con un evento e un numero speciale dedicati al tema ‘Le Economie della fiducia: perché dobbiamo fidarci di chi opera per la collettività e perché non ci fidiamo più?’.

Da queste domande è partita la riflessione sviluppata insieme al Comitato Scientifico di Buone Notizie – L’impresa del bene e sfociata in un’inchiesta in dieci puntate sulle Organizzazioni non governative: chi sono, cosa fanno, come sono i bilanci, come comunicano, quali prospettive di lavoro e di volontariato offrono.

Il percorso termina con un evento all’Unicredit Pavilion il 24 settembre, durante il quale verrà assegnato il premio ‘Buone Notizie 2018’ a dodici realtà, diverse per dislocazioni geografica e ambito d’azione, che rispecchiano i valori di fiducia, trasparenza, sostenibilità promosse dall’inserto. Nello stesso giorno verrà anche distribuito un numero speciale ‘Le Economie della fiducia’ – gratuito in edicola e in digitale – con il racconto delle realtà premiate.

L’evento sarà introdotto dal direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana e del vicedirettore vicario Barbara Stefanelli, e sarà condotto da Elisabetta Soglio. L’incontro sarà accompagnato dalla performance musicale del Coro dei detenuti de ‘La Nave’ di San Vittore, dall’incursione artistica di Bros e dal monologo di Giacomo Poretti ‘Fidarsi a giorni alterni’. Si confronteranno invece, in una tavola rotonda Claudio Durigon (sottosegretario di Stato al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali), Francesca Passinelli (direttore generale Fondazione Telethon), Silvia Stilli (portavoce Aoi) e Stefano Zamagni (economista). L’evento terminerà con i saluti del presidente Urbano Cairo. Ad aderire al progetto anche numerosi partner, tra cui Accenture, Acri, Banca Mediolanum, Comieco, Enel, Eni, E.On, Esselunga e Poste Italiane.

“Con Buone Notizie – L’impresa del bene, abbiamo cercato di portare nel panorama editoriale italiano un progetto innovativo, per dare voce e risalto a persone e realtà poco valorizzate ma che, tutte insieme, costituiscono l’ossatura sana del nostro Paese”. Commenta così Elisabetta Soglio, responsabile Corriere della Sera Buone Notizie – L’impresa del bene.

“Buone Notizie – L’impresa del bene è un progetto editoriale pensato per essere sempre in prima linea su tematiche sensibili e molto vicine a tutti noi, e per questo è molto seguito dai nostri lettori”, aggiunge Alessandro Bompieri, direttore generale News Italy di RCS MediaGroup. “Siamo soddisfatti anche dei risultati che Buone Notizie ha ottenuto, sono stati superiori alle aspettative”.