- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Pagamenti contactless anche con cellulari Android. Google Pay sbarca in Italia

Google Pay approda in Italia. Il nuovo servizio permette di gestire le carte di credito e di debito direttamente nell’account Google, consentendo il pagamento in sicurezza su app e siti web e in tutti i negozi che supportano i pagamenti contactless, nonché su tutte le property Google, inclusi Google Play e YouTube.

Con la nuova app Google Pay sarà possibile per gli utenti Android effettuare pagamenti in pochi secondi. L’applicazione è compatibile con dispositivi dotati di sistema operativo Android (Android 5+) e con smartwatch Wear OS, dotati di tecnologia Nfc.

[1]

Sundar Pichai, ceo di Google (Foto Ansa(Epa/Rajat Gupta)

Grazie a Google Pay lo smartphone, come pure lo smartwatch Wear OS, diventa un vero e proprio portafoglio per pagare nei negozi. È sufficiente scaricare l’app Google Pay e aggiungere una carta di credito, di debito o prepagata dei circuiti Maestro, MasterCard e Visa, emessa da una qualsiasi delle banche supportate – tra cui Banca Mediolanum, Boon, Hype, Nexi, N26, Revolut, Widiba – a cui si aggiungeranno nei prossimi mesi anche Iccrea Banca e Poste Italiane. Gli utenti possono attivare il servizio anche direttamente nell’app di mobile banking della propria banca.

Sul punto di concludere un acquisto, basterà attivare lo schermo del telefono e appoggiarlo al terminale per il pagamento contactless, grazie alla tecnologia Near Field Communication (Nfc). È possibile riconoscere i negozi che offrono questo tipo di pagamento grazie al simbolo Nfc/contactless o il logo Google Pay esposto nell’area delle casse. È possibile utilizzare Google Pay ovunque siano accettati i pagamenti contactless. Attualmente alcuni esempi di punti vendita in cui si può pagare con le app sono Autogrill,​ ​Bennet,​ ​Esselunga,​ ​H&M​, Leroy Merlin​, Lidl,​ ​McDonald’s,​ ​Profumerie Douglas e la rete Metropolitana Atm di Milano.

L’offerta di Google Pay non si limita alle spese nei negozi tradizionali, ma vale anche per gli acquisti online: è possibile infatti selezionare l’app come metodo di pagamento al momento di concludere la transazione. È sufficiente scegliere di acquistare su siti web o app -tra cui Asos, Booking.com, Deliveroo, Flixbus, Ryanair, Vueling – che supportino il servizio di Google Pay in aggiunta ai metodi di pagamento tradizionali. Inoltre, se l’utente ha già effettuato l’accesso tramite il browser Chrome, saranno sufficienti pochi clic per completare un acquisto su centinaia di siti: Chrome e Google Pay inseriranno infatti automaticamente i dati di fatturazione, consegna e pagamento per l’utente.

Nell’ottica di un pagamento così veloce e immediato, la sicurezza è un elemento centrale per Google Pay. I dati della carta di credito non vengono memorizzati sul dispositivo mobile, e nemmeno all’interno dei sistemi del rivenditore. Quando l’utente effettua un pagamento in un negozio, le transazioni si svolgono usando un numero di carta virtuale, per cui il numero di carta reale resta protetto. Inoltre, se un telefono o uno smartwatch Wear Os viene smarrito o rubato, si può ricorrere alla funzione ‘Trova il tuo telefono’ per bloccarlo immediatamente da qualsiasi luogo, metterlo al sicuro con una nuova password o eliminare tutte le informazioni personali. Non sarà invece necessario bloccare la carta di credito, perché i suoi dati non sono presenti sul telefono.

Di seguito le dichiarazioni dei partner di Google Pay sull’approdo del servizio nel panorama del pagamento contactless, in evoluzione costante.

Banca Mediolanum – Massimo Doris, Amministratore Delegato di Banca Mediolanum
“Con Google Pay si completa oggi l’offerta nell’ambito dei sistemi di pagamento in mobilità, rendendo disponibile ai nostri clienti tutti i servizi su tutte le carte di credito, di debito e prepagate” afferma Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum. “I tempi corrono è ormai divenuto un nostro statement proprio perché abbiamo fatto dell’innovazione la nostra strategia vincente – conclude Doris – affinché i nostri clienti possano sempre usufruire degli strumenti migliori di oggi e di domani”.

Boon – Georg von Waldenfels, Executive Vice President Consumer Solutions di Wirecard
“Siamo felici di mettere a disposizione Google Pay per i nostri clienti in Italia”, afferma Georg von Waldenfels, Executive Vice President Consumer Solutions di Wirecard. “Accogliamo con favore il fatto che Google Pay stia arrivando in Italia oggi e, insieme a boon, stia portando avanti la digitalizzazione dei processi di pagamento”.

Hype – Antonio Valitutti, General Manager Hype
“Con Google Pay – ha affermato Antonio Valitutti, responsabile di Hype – vogliamo aggiungere un ulteriore importante punto di forza alla varietà di soluzioni di pagamento e gestione del denaro che mettiamo a disposizione dei clienti di Hype grazie all’innovazione. Questa importante novità conferma Hype all’avanguardia della tecnologia dei pagamenti, con una soluzione che offre ai clienti la massima velocità e sicurezza, oltre che una user experience di assoluta eccellenza”.

Nexi – Roberto Catanzaro, Business Development Director di Nexi
“I mobile payments rappresentano un elemento chiave per aumentare l’utilizzo dei pagamenti digitali nel nostro Paese, grazie alla grande diffusione e familiarità degli italiani con gli smartphone. Nexi ha da tempo intrapreso un percorso di investimenti e innovazione in tal senso, del quale il lancio di Google Pay è un tassello fondamentale – commenta Roberto Catanzaro, Business Development Director di Nexi – Siamo orgogliosi di fornire alle nostre banche partner un’ulteriore soluzione per rendere i pagamenti digitali ancora più semplici, veloci, onnipresenti e sicuri”.

N26 – Alexander Weber, Head of International Markets di N26
“Registriamo un’enorme domanda di soluzioni di pagamento mobile in tutti i paesi in cui operiamo.”, spiega Alexander Weber, Head of International Markets di N26, “Rendere disponibile Google Pay ai nostri clienti in Italia rappresenta il prossimo passo degli sforzi di N26 nell’offrire ai propri clienti l’esperienza bancaria più digitale e flessibile del mondo”.

Revolut – George Thomson, Italy Country Manager & Bd Europe di Revolut
“Revolut si è sempre impegnata al massimo per offrire ai suoi utenti italiani un sistema semplice, intuitivo ed utile per spendere e gestire il proprio denaro: con Google Pay abbiamo sicuramente compiuto un altro passo avanti in questa direzione”.

Widiba – Marco Marazia, Direttore Commerciale di Widiba
“Con Google Pay aggiungiamo un ulteriore tassello nel processo di semplificazione dell’esperienza dei nostri clienti” – afferma Marco Marazia, Direttore Commerciale di Widiba.
“L’utilizzo dello smartphone è un’attitudine naturale anche per i servizi bancari, indipendentemente dall’età: quello che facciamo è essere sempre precursori di trend e innovazioni tecnologiche per restituire valore ai nostri clienti nel quotidiano. E così, con Google Pay integriamo tra i nostri servizi uno strumento di pagamento semplice, veloce e sicuro, pienamente in linea con lo stile della nostra Banca”.

Mastercard – Michele Centemero, Country Manager Mastercard Italia
“In Mastercard lavoriamo costantemente per rendere il futuro possibile, portando l’innovazione in ogni aspetto della vita e del business, per supportare i nostri consumatori e contribuire alla crescita dell’economia” – ha affermato Michele Centemero, Country Manager Mastercard Italia – “Crediamo fortemente che i pagamenti digitali e mobile possano apportare benefici concreti ai consumatori e all’economia globale. Per questo confermiamo il nostro impegno in Italia per l’inclusione digitale e per costruire, insieme, una società senza contante, più inclusiva e conveniente per tutti”.

Visa – Davide Steffanini, General Manager Italia di Visa
“Gli utenti hanno grandi aspettative in termini di semplicità dell’esperienza di acquisto e desiderano pagare in maniera immediata e sicura. Siamo entusiasti di offrire per la prima volta ai titolari di carte Visa italiani l’accesso a Google Pay: una soluzione di pagamento mobile veloce e sicura. Con Google Pay, i consumatori italiani possono ora effettuare pagamenti tramite smartphone in maniera immediata, in pochi secondi” commenta Davide Steffanini, general manager Italia di Visa.