Champions al 17,6% sulla Rai, all’8,5% su Sky. Gruber batte Palombelli

Buttava male e i tifosi giallorossi hanno abbandonato la visione della partita spagnola della ‘magica’ molto presto. ‘Real Madrid – Roma’, vinta dai blancos per tre a zero, ha ottenuto 4,2 milioni di spettatori e il 17,65% di share su Rai1.

Un risultato che è sotto la media in prima serata dell’ammiraglia pubblica e risulta deludente, così, specie se si considerano le attese che il ritorno della Champions League in chiaro aveva generato a Viale Mazzini.

Come si spiega il fenomeno? Intanto con la passionalità e l’istintività dei tifosi romani: l’incontro ha ottenuto 4,7 milioni e il 18,95% nel primo tempo e poi 3,7 milioni e il 16,26% nel secondo tempo, con la fuga di 1 milione di spettatori nella seconda frazione di gara.

Gareth Bale (Real Madrid) eNicolo Zaniolo (Roma) (Foto Ansa – EPA/Rodrigo Jimenez)

E poi certamente va considerato il successo che hanno finito per avere le partite trasmesse su Sky nella stessa fascia oraria: un bilancio complessivo di ben 2 milioni di spettatori e l’8,5%, con la sola Valencia-Juve – certamente frequentata anche da tifo iettatorio, specie dopo la veloce espulsione di Cristiano Ronaldo nel primo tempo – che è stata capace di attrarre ben 1,3 milioni di spettatori con il 5,4% di share. Va registrato, inoltre che anche la visione di Real-Roma ha avuto un non marginale tifo pay (460mila spettatori e l’1,9% di share). Così, tutto considerato, alla Champions League ieri va complessivamente assegnato un seguito di circa 6,2 milioni di spettatori ed uno share di oltre il 26%, sommando le prestazioni free e pay dell’evento.

In questo contesto le altre reti hanno giocato di rimessa. Senza sorprese la graduatoria delle principali generaliste. Al secondo posto è arrivata Canale5 con la commedia ‘Ma che bella sorpresa’ (2,484 milioni e 10,8%).

Al terzo Rai3 con la resiliente Federica Sciarelli (Chi l’ha visto? a 2,184 milioni e 10,7%).

Al quarto Rai2 con la replica di Rocco Schiavone (1,422 milioni e 6,5%), e al quinto Italia1 con il film distopico ‘The day after tomorrow’ (1,375 milioni e 6,7%).

Al sesto Rete4 con la soap ‘Il Segreto’ (1,314milioni e 6%), in calo notevole e sospetto, e al settimo il film cult su La7 (‘Amistad’ a 396mila e 2%), in realtà battuto da molte proposte delle native digitali free.

Con il calcio protagonista, in access si sono accorciate le distanze tra Lilli Gruber e Barbara Palombelli.

Su La7 ‘Otto e mezzo’ ha conquistato 1,647 milioni di spettatori e il 6,74% di share ospitando Marco Travaglio, Giancarlo Giorgetti e Beppe Severgnini.

Mentre su Rete 4 ‘Stasera Italia’ ha raggiunto quota 1,431 milioni di spettatori e il 5,92% ospitando l’ex conduttore Maurizio Belpietro e poi anche Gianfranco Pasquino, Lina Palmerini, Ettore Rosato.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Debutta il nuovo sito del Sole 24 Ore. Cerbone: punto di partenza dell’evoluzione digitale del Gruppo

Debutta il nuovo sito del Sole 24 Ore. Cerbone: punto di partenza dell’evoluzione digitale del Gruppo

Stretta di Whatsapp sui messaggi automatizzati: da dicembre a rischio stop anche le newsletter dagli editori

Stretta di Whatsapp sui messaggi automatizzati: da dicembre a rischio stop anche le newsletter dagli editori

A Publicis la gara creativa per Mulino Bianco. I biscotti di Barilla per i leoni di Bertelli

A Publicis la gara creativa per Mulino Bianco. I biscotti di Barilla per i leoni di Bertelli