Champions al 17,6% sulla Rai, all’8,5% su Sky. Gruber batte Palombelli

Buttava male e i tifosi giallorossi hanno abbandonato la visione della partita spagnola della ‘magica’ molto presto. ‘Real Madrid – Roma’, vinta dai blancos per tre a zero, ha ottenuto 4,2 milioni di spettatori e il 17,65% di share su Rai1.

Un risultato che è sotto la media in prima serata dell’ammiraglia pubblica e risulta deludente, così, specie se si considerano le attese che il ritorno della Champions League in chiaro aveva generato a Viale Mazzini.

Come si spiega il fenomeno? Intanto con la passionalità e l’istintività dei tifosi romani: l’incontro ha ottenuto 4,7 milioni e il 18,95% nel primo tempo e poi 3,7 milioni e il 16,26% nel secondo tempo, con la fuga di 1 milione di spettatori nella seconda frazione di gara.

Gareth Bale (Real Madrid) eNicolo Zaniolo (Roma) (Foto Ansa – EPA/Rodrigo Jimenez)

E poi certamente va considerato il successo che hanno finito per avere le partite trasmesse su Sky nella stessa fascia oraria: un bilancio complessivo di ben 2 milioni di spettatori e l’8,5%, con la sola Valencia-Juve – certamente frequentata anche da tifo iettatorio, specie dopo la veloce espulsione di Cristiano Ronaldo nel primo tempo – che è stata capace di attrarre ben 1,3 milioni di spettatori con il 5,4% di share. Va registrato, inoltre che anche la visione di Real-Roma ha avuto un non marginale tifo pay (460mila spettatori e l’1,9% di share). Così, tutto considerato, alla Champions League ieri va complessivamente assegnato un seguito di circa 6,2 milioni di spettatori ed uno share di oltre il 26%, sommando le prestazioni free e pay dell’evento.

In questo contesto le altre reti hanno giocato di rimessa. Senza sorprese la graduatoria delle principali generaliste. Al secondo posto è arrivata Canale5 con la commedia ‘Ma che bella sorpresa’ (2,484 milioni e 10,8%).

Al terzo Rai3 con la resiliente Federica Sciarelli (Chi l’ha visto? a 2,184 milioni e 10,7%).

Al quarto Rai2 con la replica di Rocco Schiavone (1,422 milioni e 6,5%), e al quinto Italia1 con il film distopico ‘The day after tomorrow’ (1,375 milioni e 6,7%).

Al sesto Rete4 con la soap ‘Il Segreto’ (1,314milioni e 6%), in calo notevole e sospetto, e al settimo il film cult su La7 (‘Amistad’ a 396mila e 2%), in realtà battuto da molte proposte delle native digitali free.

Con il calcio protagonista, in access si sono accorciate le distanze tra Lilli Gruber e Barbara Palombelli.

Su La7 ‘Otto e mezzo’ ha conquistato 1,647 milioni di spettatori e il 6,74% di share ospitando Marco Travaglio, Giancarlo Giorgetti e Beppe Severgnini.

Mentre su Rete 4 ‘Stasera Italia’ ha raggiunto quota 1,431 milioni di spettatori e il 5,92% ospitando l’ex conduttore Maurizio Belpietro e poi anche Gianfranco Pasquino, Lina Palmerini, Ettore Rosato.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Copyright, pagina italiana di Wikipedia oscurata prima del voto. L’enciclopedia online: direttiva influirà su libertà di espressione

Copyright, pagina italiana di Wikipedia oscurata prima del voto. L’enciclopedia online: direttiva influirà su libertà di espressione

<strong> 24 marzo </strong>Ambra batte Fazio, The Good Doctor, calcio, Iene. Ok Giletti e Mentana lucano

24 marzo Ambra batte Fazio, The Good Doctor, calcio, Iene. Ok Giletti e Mentana lucano

Rai Way: Agrusti lascia la presidenza e il Cda per motivi personali

Rai Way: Agrusti lascia la presidenza e il Cda per motivi personali