Fnsi boccia ricetta Crimi per editoria: serve confronto, non resa dei conti

“Un conto è discutere di riforme, un altro avviare una resa dei conti con il mondo dell’informazione”.  Così commentano in una nota il segretario generale e il presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, le proposte di Vito Crimi ieri in commissione cultura alla Camera, dove il sottosegretario con delega all’editoria ha risposto ad alcune interrogazioni.

Giuseppe Giulietti e Raffaele Lorusso (Foto ANSA/GIUSEPPE LAMI)

Tetto alla raccolta pubblicitaria, limite ai contributi per singolo editore e abolizione dell’Ordine dei giornalisti sono alcune delle ipotesi suggerite da Crimi. “I toni con cui gli esponenti del governo parlano di interventi nel settore sono quelli tipici di chi non vuole affrontare i problemi, ma sogna soltanto una resa dei conti con i giornalisti e i loro editori”, scrivono Lorusso e Giulietti.

Se il sottosegretario all’editoria Vito Crimi, “abbandonasse i toni da crociata e volesse avviare un confronto su un processo di riforma complessiva del sistema, peraltro necessario, troverebbe interlocutori pronti al dialogo e a fornire un contributo di idee e proposte”.

“Dalle sue dichiarazioni – proseguono – si ricava invece la chiara volontà di indebolire l’informazione professionale e di colpire i giornalisti per renderli più docili e meno liberi. L’assenza di provvedimenti per contrastare querele bavaglio e cancellare le norme che consentono lo sfruttamento del lavoro giornalistico e favoriscono il precariato ne è la dimostrazione”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Fieg: subito misure per la pubblicità incrementale su stampa. Governo e parlamento trovino l’iter per approvare la norma

Editoria, Fieg: subito misure per la pubblicità incrementale su stampa. Governo e parlamento trovino l’iter per approvare la norma

Inpgi, ok commissioni a emendamento: stop commissariamento. Un anno per riforma, poi intervento Governo su platea

Inpgi, ok commissioni a emendamento: stop commissariamento. Un anno per riforma, poi intervento Governo su platea

Axel Springer guarda al B2b e prepara la fusione tra eMarketer e Insider

Axel Springer guarda al B2b e prepara la fusione tra eMarketer e Insider