Vince Incontrada, Pechino Express al 10%, Milan boom su Tv8, Formigli stacca Greco, XFactor al 4%

Un vero e proprio super giovedì, stracarico di proposte televisive forti in prima serata, quello del 20 settembre. Con l’abbondanza di opzioni alternative appealing di ieri, ha perso quasi un punto di share e centocinquantamila spettatori circa, ma ha vinto chiaramente la serata la fiction di Rai1.

Vanessa Incontrada e Lino Guanciale protagonisti hanno totalizzato a 4,5 milioni e 21,6% con ‘Non dirlo al mio capo 2’.

Su Rai2 è partita bene, ma senza strafare, la nuova edizione africana di ‘Pechino Express’: l’adventure reality di Rai2 affidato a Costantino Della Gharardesca ha conseguito 1,9 milioni di spettatori e il 9,9%, un po’ sotto le miracolose performance che sulla stessa rete sta conquistando la nazionale italiana di volley impegnate nei Mondiali in queste settimane.

Un po’ a sorpresa – ma non troppo – la partita di Europa League in onda su su Tv8, ‘Dudelage-Milan’, ha conquistato qualche decina di migliaia di spettatori in più ma meno share (1,524 milioni e 6,6%) del film con Tom Cruise su Canale5 (‘Mission Impossible-Rogue Nation’ a 1,514 milioni e 8,3%). Dietro i primi, su Italia1 la pellicola con Pio e Amedeo, ‘Amici come noi’, ha conquistato 1,079 milioni di spettatori e il 4,9%, facendo un po’ meglio della nuova puntata delle Audition di ‘X Factor’, che con la concorrenza interna dell’Europa League si è attestata su SkyUno a 915mila spettatori lineari e live con il 4% di share.

Corrado Formigli ha nettamente vinto la sfida dei talk, distanziando Gerry Greco. Su La7 per la prima puntata di ‘Piazzapulita’, ha aperto con un duro reportage dall’Africa del conduttore e poi ha proposto il ministro lussemburghese Jean Asselborn, il fondatore di Proactiva Open Arms Oscar Camps, e quindi – per parlare di economia e di migranti – anche Marco Minniti, Claudio Borghi, Rula Jebreal, Antonio Padellaro, Federico Fubini e Lucio Caracciolo, portando a casa 890mila e 5,4% tra le 21.22 e le 24.57.

 

Dall’altra parte della barricata, su Rete 4 la seconda puntata di ‘W l’Italia – Oggi e Domani’, ha proposto tra gli ospiti Giorgia Meloni, Alan Friedman, Maurizio Belpietro, e tra i contenuti un reportage realizzato con la candid camera nelle case occupate di Castel Volturno in mano alla mafia nigeriana. Greco ha ottenuto solo 617mila spettatori e 3,52% di share tra le 21.31 e le 24.32. Se si considera inoltre la fase in cui le due trasmissioni sono andate in onda contemporaneamente, il vantaggio di Formigli risulta più ampio: 941mila (5,4%) a 614mila (3,5%).

Rete 4 ha perso nettamente anche in access.

‘Stasera Italia’, con Barbara Paolombelli che ha schierato Simona Bonafè, Stefano Buffagni, Giorgio Mulè e Daniele Manca tra gli ospiti, ha avuto 1,038 milioni di spettatori e il 4,45% di share.

‘Otto e mezzo’ con Lilli Gruber che ha puntato su Massimo Cacciari, Massimo Giletti e Carlo Lucarelli ha totalizzato ben 1,771 milioni di spettatori e il 7,51% di share.

In seconda serata chiaro dominio di Rai1. ‘Porta a Porta’, con Matteo Renzi ospite di Bruno Vespa nella prima parte e in coda Luisa Ranieri per ‘La Vita Promessa’, ha conseguito 1,110 milioni di spettatori e 13,76% di share.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Ogni giorno venduti più di 2 milioni di quotidiani in Italia e 200 mila copie digitali acquistate. I dati di Ediland Meeting 2019

Ogni giorno venduti più di 2 milioni di quotidiani in Italia e 200 mila copie digitali acquistate. I dati di Ediland Meeting 2019

Azzurre boom. Per il match con il Brasile oltre 7,3 milioni totali di spettatori e share del 32,6%

Azzurre boom. Per il match con il Brasile oltre 7,3 milioni totali di spettatori e share del 32,6%

Stati generali editoria, stampa locale presidio connessione sociale. Corecom, ampliare competenze e più spazio scelta vertici Agcom

Stati generali editoria, stampa locale presidio connessione sociale. Corecom, ampliare competenze e più spazio scelta vertici Agcom