Cagliari, premio EcotechGreen per il nuovo stadio

È un momento di soddisfazioni in campo e fuori per il Cagliari di Tommaso Giulini. Alla bella prestazione col Milan, finita con un pareggio più che meritato, come ha riconosciuto lo stesso tecnico dei rossoneri, Rino Gattuso, si sono aggiunte le convocazioni nelle varie nazionali di diversi giocatori con in testa Nicolò Barella, il “pezzo pregiato” che il presidente rossoblù non ha lacuna intenzione di cedere.

È di oggi poi il premio speciale assegnato dalla giuria dell”EcoTechGreen Award Iconic Landscape’ all’impianto in costruzione in qualità di progetto paesaggistico che “attraverso l’utilizzo del verde offre un nuovo respiro alla città e alla comunità”. Il riconoscimento arriva dopo un’altra iniziativa di successo: l’inaugurazione prima della partita col Milan di “Curva Futura”, il primo settore in Italia costruito per ospitare i bambini della “Scuola di tifo”, progetto ideato dalla Fondazione “Carlo Enrico Giulini” e realizzato con la collaborazione di Infront che vedrà ogni domenica sugli spalti 136 bambini, pronti a sostenere la propria squadra secondo i dettami di un tifo appassionato ma sempre corretto, mai contro gli avversari.

E un’altra soddisfazione per il Cagliari è arrivata dal Brasile. Il Responsabile sanitario del club, Marco Scorcu, e il medico sociale del Settore giovanile, Paolo Cugia, sono stati premiati a Rio de Janeiro in occasione della 35ª edizione del Congresso Mondiale di Medicina dello Sport per il miglior poster scientifico presentato durante il Congresso, un evento che ha visto la partecipazione di 119 associazioni nazionali iscritte alla Federazione Internazionale di Medicina dello Sport.

Lo studio premiato è stato realizzato da un’equipe scientifica che analizzando un campione di calciatori professionisti italiani e giapponesi, impegnati nei campionati di vertice dei due Paesi, ha dimostrata la relazione tra il polimorfismo di un gene (ACE I/D) e gli infortuni muscolari nel calciatore. Serviranno ulteriori approfondimenti e ricerche, ma questa scoperta potrebbe rivelarsi in futuro fondamentale per gli atleti che, grazie a tabelle di allenamento personalizzate, potrebbero migliorare la qualità delle loro prestazioni, evitando infortuni e recidive.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Cio e Samsung: partnership olimpica globale prolungata fino al 2028

Lo sport in Italia vale 17 miliardi di euro. E cresce il ricorso alle sponsorizzazioni come forma di marketing

Meneghin e Sconochini al debutto in un nuovo format su Eurosport Player