Versace in vendita. Michael Kors vicino all’acquisizione da 2 miliardi di dollari

Scossone nel mondo della moda italiana. Secondo quanto anticipato dal Corriere della Sera potrebbe essere arrivato il momento del passaggio di mano di Versace. Per l’acquisto della maison in pole position ci sarebbe il gruppo americano Michael Kors , con un’offerta da 2 miliardi di dollari.

Tra le altre pretendenti anche il gruppo Tiffany, mentre la francese Kering si sarebbe sfilata dalla corsa per le valutazioni di mercato ritenute troppo alte.

Donatella Versace (foto
ANSA/DANIEL DAL ZENNARO)

L’annuncio della vendita, salvo frenate dell’ultima ora, potrebbe arrivare già domani, anche se al momento dalla casa di moda non filtra nessun commento, con il presidenteSanto Versace che, interpellato da Ansa ha scelto gli emoticon delle tre scimmiette,”non vedo, non sento, non parlo” per rispondere a riguardo.

 

La casa di moda è controllata da Givi, una holding la cui maggioranza (50%) è nelle mani di Allegra Versace Beck, il 20% in quelle di sua madre Donatella, direttrice dello stile, e il 30% in quelle dello zio Santo Versace, che aveva fondato l’azienda insieme al fratello designer Gianni nel 1978.
Diverso è l’assetto della società operativa, la Gianni Versace spa, dove è presente Blackstone con il 20%. Il fondo americano aveva rilevato la partecipazione nel febbraio del 2014, valutando la società 1 miliardo di euro, con l’obiettivo di quotarla in Borsa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Fieg: subito misure per la pubblicità incrementale su stampa. Governo e parlamento trovino l’iter per approvare la norma

Editoria, Fieg: subito misure per la pubblicità incrementale su stampa. Governo e parlamento trovino l’iter per approvare la norma

Inpgi, ok commissioni a emendamento: stop commissariamento. Un anno per riforma, poi intervento Governo su platea

Inpgi, ok commissioni a emendamento: stop commissariamento. Un anno per riforma, poi intervento Governo su platea

Axel Springer guarda al B2b e prepara la fusione tra eMarketer e Insider

Axel Springer guarda al B2b e prepara la fusione tra eMarketer e Insider