Fico: serve confronto tra governo e partiti per una Rai indipendente. Altrimenti sarà un nostro fallimento

“Quando presiedevo la Vigilanza ho contestato fortemente la legge di Renzi sulla Rai. Nel momento in cui c’è, va superata con il confronto tra partiti e nel governo, per una Rai meritocratica, libera, indipendente”. Ad affermarlo il presidente della Camera Roberto Fico a Presa Diretta, in onda il 24 settembre su RaiTre.

“E’ previsto dal contratto, se così non sarà vuol dire che sarà un fallimento da questo punto di vista”, ha detto ancora il Fico, ricordando di aver proposto nella scorsa legislatura “una legge che toglieva l’influenza dei partiti sulla Rai”.

Il presidente della Camera, Roberto Fico (Foto ANSA / ETTORE FERRARI)

“Secondo me su questa strada si deve continuare”, ha rimarcato. “Il nostro Paese è morto sul conflitto di interessi, che non appartiene solo a Silvio Berlusconi”, ha concluso.

Proprio sul tema Rai al presidente della Camera Fico e alla presidente del Senato, Casellati, si sono rivolti i capigruppi Pd per chiedere loro di sconvocare la riunione della Commissione di Vigilanza del 26 settembre, durante la quale è prevista l’audizione di Marcello Foa, indicato dal Cda di Viale Mazzini per la presidenza.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Stati Generali dell’editoria, Roma 25 marzo. ECCO IL PROGRAMMA: con Conte e Crimi gli interventi di Fieg, Fnsi, Upa, Odg, Anso e Uspi

Il Team Sky diventa Ineos a partire dal 1° maggio. Debutto al Tour dello Yorkshire

Chiude la redazione di Roma del Giornale