Mediaset, Confalonieri: con Vivendi ancora fermi. Tetti alle pubblicità in tv? Sul mercato da 38 anni

“Non ci sono novità: siamo lì, ancora fermi”. Lo ha affermato il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, a margine dell’adozione di una guglia del Duomo di Milano da parte di Assolombarda, parlando dei rapporti con Vivendi, a circa un mese dall’udienza in tribunale a Milano che contrappone il Biscione al gruppo francese.  “Cose nuove non ce ne sono, poi non è che i presidenti sono molto informati”, ha aggiunto scherzando.

Fedele Confalonieri (Foto ANSA/CLAUDIO PERI)

Interpellato in merito alla ventilata intenzione del Governo di porre un tetto alla pubblicità televisiva – eventualità bollata da Silvio Berlusconi come rischio di chiusura per il Biscione – Confalonieri, che è anche presidente della Veneranda Fabbrica del Duomo, ha detto: “Abbiamo attraversato la storia d’Italia: destra, sinistra, centrodestra, centrosinistra e siamo ancora qui. Quindi, ergo…”.

“Sono 30 anni che siamo sul mercato” e la concessionaria Mediaset di raccolta pubblicitaria si chiama Publitalia ’80 “quindi sono 38 anni”, ha concluso.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Franceschini (Mic):  in ItsArt ritengo utile e importante coinvolgimento Rai. Barachini: Vigilanza preparerà un atto

Franceschini (Mic): in ItsArt ritengo utile e importante coinvolgimento Rai. Barachini: Vigilanza preparerà un atto

Sanremo 2021, prima serata: perchè Ama e Fiore calano. L’uscita degli over 55, non compensata dal buon aumento dei giovani. Fuga dei 75+

Sanremo 2021, prima serata: perchè Ama e Fiore calano. L’uscita degli over 55, non compensata dal buon aumento dei giovani. Fuga dei 75+

Il presidente della Germania, Steinmeier: “social pericolo per democrazia”. E Facebook paga gli editori dei quotidiani tedeschi

Il presidente della Germania, Steinmeier: “social pericolo per democrazia”. E Facebook paga gli editori dei quotidiani tedeschi