Verna (Cnog): l’Ordine deve essere un’area di garanzia. A metà ottobre voteremo la proposta di riforma

“Non mi interessa parlare dell’abolizione dell’Ordine dei giornalisti ma di giornalismo libero definendo o valori del giornalismo”. Lo ha detto il presidente dell’Ordine dei giornalisti Carlo Verna, al teatro Biondo di Palermo, a margine del convegno su Mauro Rostagno.

“Sono per cambiare in ‘Ordine del giornalismo’ perchè deve prevalere la funzione”, ha aggiunto. “L’Ordine deve essere un modello e un’area di garanzia come il sigillo notarile, il giornalismo nell’epoca del web e dei social, si riconosce nelle regole deontologiche che sono a garanzia di tutti”.

Carlo Verna

“Voteremo la proposta di riforma, in Consiglio nazionale il 16 e 17 ottobre, come da programma di inizio consiliatura che presenteremo al legislatore, e andiamo avanti per la nostra strada”, ha concluso Verna.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Stati generali editoria, stampa locale presidio connessione sociale. Corecom, ampliare competenze e più spazio scelta vertici Agcom

Stati generali editoria, stampa locale presidio connessione sociale. Corecom, ampliare competenze e più spazio scelta vertici Agcom

Rai, sì vigilanza a risoluzione M5S su incompatibilità doppio incarico Foa

Rai, sì vigilanza a risoluzione M5S su incompatibilità doppio incarico Foa

Inpgi, Crimi: risanamento o commissariamento. Allargando la platea naturale fine per l’Ordine dei giornalisti

Inpgi, Crimi: risanamento o commissariamento. Allargando la platea naturale fine per l’Ordine dei giornalisti